L’orso polare muore di fame. Colpa dei cambiamenti climatici

È allo stremo delle forze, si trascina e non si regge più in piedi. Un mucchio di ossa e peli bianchi. Stanno facendo il giro del mondo le immagini del fotografo Paul Nicklen. L’orso dell’Artico non ha più il cibo per sopravvivere. La causa è il riscaldamento globale che sta sciogliendo i ghiacci polari, costringendo le specie che vi abitano a percorrere grandi distanze, anche a nuoto, in cerca di qualcosa da mangiare. Sì, l’orso bianco si sta estinguendo, insieme ai ghiacci. Gli scienziati stimano la scomparsa della specie nell’arco di 100 anni.

orso
Questo il dato di fatto cui si è trovato dinanzi il team di SeaLegacy sull’isola di Baffin, in Canada. L’attivista e fotografo di National Geographic Paul Nicklen ha postato il video straziante su Instagram con la speranza che possa smuovere la politica a correre ai ripari, a riprogettare le economie su scala globale e a ridurre l’inquinamento.

© 2017, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button