Marco Confortola, annullata la spedizione al Nanga Parbat

L'alpinista valtellinese era pronto per il suo 12° Ottomila ma, dinanzi alla crisi per Covid-19, si è visto costretto a rinviare il tutto al 2022

AGGIORNAMENTO

Spedizione annullata, se ne riparla nel 2022. Marco Confortola, di fronte alla crisi per l’epidemia da Covid-19, ha deciso di annullare la spedizione al Nanga Parbat.

Confortola Dopo la cancellazione dei voli e senza la garanzia di una data certa per partire, sono costretto a rimandare il mio progetto. Mi sono confrontato con tanti colleghi e sono nella mia stessa situazione e non vediamo molte soluzioni differenti.


Marco Confortola torna sugli Ottomila. All’alpinista valtellinese ne mancano 3 per chiudere il cerchio dei 14 Giganti della Terra senza utilizzo di ossigeno supplementare. Sarà in Pakistan. Dove gli mancano Nanga Parbat e Gasherbrum. L’altro Ottomila che gli manca è il Kangchenjunga (già tentato due volte, nel 2014 e nel 2018).

A rivelare la sua partenza per il Pakistan è stato egli stesso durante la trasmissione “Linea Bianca” dello scorso mese rispondendo a una domanda del conduttore Massimiliano Ossini. Ora arriva l’ufficialità tramite i suoi canali social.
Si va al Nanga Parbat! Il suo primo tentativo al Gigante pakistano.

 

Marco Confortola Tutto è pronto per la mia prossima avventura. Tenterò la vetta del Nanga Parbat 8.125 mt. Sperando non ci siano nuove restrizioni da parte del governo Pakistan. Come dicono gli amici Pakistani: INSHALLAH.

Gli Ottomila

  • 2004 – Everest (8848 m) versante nord – Primo valtellinese in vetta, in compagnia di Tarcisio Bellò usando l’ossigeno negli ultimi 500 m.
  • 2006 – Shisha Pangma (cima principale 8027 m) – Raggiunta la vetta il 9 maggio con Silvio Mondinelli, Enzio e Gobbi.
  • 2006 – Annapurna (8091m) versante nord – Raggiunta la vetta il 12 ottobre con Marco Camandona.
  • 2007 – Cho Oyu (8201m) – Raggiunta la vetta il 5 maggio con una salita veloce campo base cima-campo base 26 ore in compagnia di Silvio Mondinelli.
  • 2007 – Broad Peak (8047m) – Raggiunta la vetta il 12 luglio insieme ad un nutrito gruppo di alpinisti tra cui Silvio Mondinelli, Angelo Giovanetti, Simone La Terra, Gerlinde Kaltenbrunner, Edurne Pasaban, Iván Vallejo.
  • 2008 – K2 (8611m) – Raggiunge la vetta il 1º agosto
  • 2012 – Manaslu (8.163 m), in vetta, in coppia con lo sherpa Pasang.
  • 2013 – Lhotse (8.516 m), il 21 maggio raggiunge la cima alle ore 9:00 del mattino.
  • 2016 – Makalu, con Marco Camandona 23 maggio 2016
  • 2017 – Dhaulagiri (8167 m), in vetta con Mario Casanova il 20 maggio.
  • 2019 – Gasherbrum II, in vetta il 18 luglio.

© 2021, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

2 Commenti

  1. Dai Marco facci sognare e porta a casa un altro traguardo. Auguri sei formidabile vedremo poi un tuo filmato.Se vengo a Bormio vorrei conoscervi.

  2. Vai forte Marco … mi raccomando fai un saluto al grande Daniele e al mitico Tom e se puoi e te la senti una bella foto di loro e cerca di capire cosa veramente è successo. Pensa solo se riusciresti ad arrivare dove sono loro e vederli ….. entrerai nella storia dell’ alpinismo e lasciando dietro te la brutta storia del k2. Be io lo avrei fatto senza nessun dubbio. PensaCi. Un saluto a te e alla stupenda via dello sperone mummery la via più bella per arrivare in vetta ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button