Montagna per tutti: nasce il Sentiero della Sensibilità

Lungo 24 km (900 d+) nella Conca dell'Alpago ai piedi del Col Nudo-Cavallo, fruibile dai diversamente abili

Il Sentiero della sensibilità: un percorso escursionistico di media montagna nella Conca dell’Alpago per i diversamente abili.

Il Sentiero della sensibilità

Il Sentiero della Sensibilità, inaugurato pochi giori da dal Cai Alpago, inizia in località Carota, poco sopra Pieve d’Alpago, e termina nella frazione Sant’Anna di Tambre.

È lungo 24 chilometri con un dislivello di 900 metri, si sviluppa da Nord-Ovest a Sud-Est, mantenendosi a un’altitudine media di 1100 metri ai piedi delle montagne del gruppo Col Nudo-Cavallo. Difficoltà escursionistica (E) e la Turistica (T). In parte sterrato, in parte asfaltato.
Dal percorso partono i sentieri alpinistici del Cai che permettono di raggiungere le cime più alte.

Ha anche punti di accesso intermedi: San Martino d’Alpago, Degnona, Funes, Cruden, Pian Formosa, Casera Pal e Pianon.

Scaricabile un’App che si attiva in prossimità dei punti di interesse con contenuti multimediali.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button