Montagne del Piemonte saranno Covid-free come le isole

Il Piemonte è la prima regione a vaccinare tutti i residenti dei comuni montani così come già fatto in Italia con le isole minori

AGGIORNAMENTO 20/05/2021

Il Piemonte rende Covid-free i borghi di montagna, in analogia con le isole. Lo ha confermato il governatore Alberto Cirio, per cui “l’obiettivo è mettere in sicurezza le montagne entro metà giugno.

I Comuni interessati sono stati divisi in due fasce: quelli con priorità alta, dove la vaccinazione a tappeto partirà subito, sono 218 con 120 mila residenti, 110 mila dei quali vaccinabili. Escludendo i già vaccinati, restano 71.349 persone da vaccinare. Siamo la prima Regione che rende le sue montagne Covid-free. Abbiamo fatto una proposta al Governo; oggi ho sentito il generale Figliuolo, che ha dato il suo assenso”.
“In questi Comuni – ha detto Cirio – andremo a vaccinare con un meccanismo inverso rispetto a quello normale: saranno cioé le aziende sanitarie di riferimento a invitare direttamente i soggetti per fare la vaccinazione”.
“Contiamo così – ha aggiunto – di riuscire sotto il profilo sanitario a mettere in sicurezza questi abitanti, e sotto il profilo turistico a rassicurare chi vuole venire in vacanza sul fatto che le nostre montagne sono senza Covid”.
Il primo Comune a partire sarà Alagna, in alta Valsesia, che organizzerà la vaccinazione dei suoi residenti e di quelli dell’area in modo autonomo. Verificati i requisiti sanitari, la Asl si limiterà a consegnare le dosi, che saranno 1.800.
Dove non sarà possibile procedere nello stesso modo, la Asl chiamerà le persone da vaccinare nell’hub regionale più vicino.


Il Piemonte è la prima Regione in Italia a rendere le sue montagne Covid-free attraverso la vaccinazione di tutti i residenti dei comuni montani che presentano presidi sanitari minimi, analogamente a quanto già fatto in Italia con le isole minori.

Parametri

Sono stati definiti alcuni parametri, basati su altitudine e tempo per raggiungere il presidio sanitario, che danno vita alla mappa dei comuni che saranno vaccinati per intero, indipendentemente dalla fascia d’età dei residenti. I dettagli dell’iniziativa saranno presentati stamani.

La prima ad avanzare la richiesta era stata la Valle d’Aosta. Anche il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, ad inizio mese aveva chiesto di poter vaccinare a tappeto la popolazione residente nei piccoli centri di montagna, come viene fatto per le isole minori.

Cirio In chiave turistica ma anche perché le realtà montane non differiscono dalle isole più minuscole quanto a difficoltà di collegamenti con gli ospedali e i servizi sanitari. Nel nostro Paese abbiamo tante zone dell’entroterra che, come le isole, hanno presidi sanitari scarsi e non riescono a garantire un servizio adeguato. Credo giusto affrontare il tema in conferenza Stato-Regioni.

 

© 2021, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button