Monte Bianco: ghiacciaio Planpincieux, fine emergenza

Lo annuncia l’assessorato al Territorio della Regione Valle d’Aosta dopo relazione di monitoraggio della Fondazione Montagna Sicura

È possibile ritenere chiusa la fase emergenziale attivata a fine settembre, ferma restando l’imprevedibilità di potenziali collassi di porzioni del ghiacciaio di Planpincieux, sul versante italiano del massiccio del Monte Bianco.

Lo annuncia l’assessorato al Territorio della Regione autonoma Valle d’Aosta “in seguito alla relazione di aggiornamento del monitoraggio del ghiacciaio di Planpincieux” firmata da Fondazione montagna sicura (Fms) .

Nella relazione

si evidenzia il passaggio, relativamente al suo cinematismo, a una dinamica glaciale di tipo invernale.

Non sarà più diramato il bollettino di aggiornamento ma i tecnici di Fms

proseguiranno comunque nella continua analisi dei dati di monitoraggio del fenomeno glaciale, monitoraggio che nei prossimi giorni e settimane vedrà lo spostamento del radar interferometrico dal piazzale di Planpincieux alla nuova postazione lungo la vecchia strada di accesso alla Val Ferret e l’installazione del sistema di detezione radar doppler per la gestione della strada.

fonte/foto: ansa

© 2019, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button