Monte Tuvu, la falesia granitica più grande del nord Sardegna

Un rilievo granitico a 417 metri. Si contano una trentina di vie. Costituita da lisce placconate, strapiombi, diedri, fessure, fratture e tafoni. Offre interessanti possibilità per nuove vie

“Lu Monti di Tuvu” o “Lu Tufareddu” è un panoramico rilievo granitico che si trova a quota 417 metri sul livello del mare, situato ad est del vicino abitato di Aglientu e ben visibile dalla strada che collega i centri interni della Gallura con la zona costiera. 

Attualmente è la falesia sportiva granitica più grande e interessante del nord Sardegna, dove si contano ormai una trentina di vie prevalentemente esposte ad ovest e nord-ovest (sole nel pomeriggio), quindi arrampicabili tutta la mattina, anche nelle stagioni più calde.

La storia

Già nei primi anni ’80 qualche climber di passaggio aveva salito alcune fessure del Monte Tuvu, proteggendosi con nut e friend; poi, all’inizio del nuovo millennio, sulla sua sommità vennero posizionati una decina di ancoraggi per arrampicare in top rope, in occasione di una manifestazione locale patrocinata dal Comune e dalla Pro Loco di Aglientu.

Ma è nell’autunno del 2009 che compaiono le prime vie sportive, aperte da Marcello Mariano. 

Nel 2011 un nuovo monotiro, stavolta per mano di Corrado Conca; poi tutto si ferma per diversi anni.

 

 

In tempi più recenti lo svizzero Urs Arnold “scopre” la falesia e se ne innamora; coinvolge diversi appassionati appartenenti alla sua associazione – tra i quali anche Thomas Peruzzetto –  e alcuni locals, e in breve chiodano quasi una ventina di vie.

Vengono quindi invitati a visitare il settore Maurizio Oviglia e Filippo Manca, che aprono altri due monotiri.

Nell’estate 2020 è invece Marco Corda ad essere attratto dalla parete; Marco chioda tre vie, una delle quali è un impegnativo strapiombo con uscita su placca tecnica, aperto insieme a Matthias Tesauro.

La falesia, costituita da lisce placconate, strapiombi, diedri, fessure, fratture e tafoni, offre ancora interessanti possibilità per nuove vie, e sicuramente a breve non mancheranno le novità.

Come raggiungere Monte Tuvu

Dall’incrocio di Aglientu procedere per 200 metri sulla SP 05 in direzione Tempio Pausania, e appena superato un ex rifornitore di benzina svoltare a sinistra per una strada interna asfaltata (campetto comunale di calcio a sinistra, indicazioni Azienda agrituristica Li Castedducci, Cuoni-Rena Majore e chiesa campestre San Giovanni Riccinu). Percorrerla per 1,4 km (direzione nord-est), quindi parcheggiare in uno spiazzo a sinistra antistante due case (cartello in legno Stazzu Piriccu); da qui proseguire a piedi su strada sterrata che passa tra due abitazioni (proprietà private), in direzione nord-ovest. Dopo 200 metri c’è un cancello (leggere NDR in basso), procedere per un altro centinaio di metri, svoltare a sinistra e – abbandonata la strada sterrata – continuare tra gli alberi in direzione ovest, seguendo gli omini di pietre che in pochi minuti conducono alla base della falesia.

____________

NOTA DELLA REDAZIONE Uno dei proprietari dei terreni privati precisa che appunto trattasi di proprietà privata, pertanto non è possibile superare il cancello cui si fa riferimento nella relazione e occorre, quindi, utilizzare altra via per giungere alla base della falesia. 

____________

 

LEGGI ANCHE Arrampicare a Santa Teresa di Gallura

Monte Tuvu: attenzione! 

Il Monte Tuvu si trova all’interno di alcuni terreni privati, perciò è bene accedere all’area con rispetto e discrezione, evitando di lasciare rifiuti, accendere fuochi e danneggiare alberi, muretti e recinzioni.

Va infine segnalato che presso alcuni tafoni in primavera nidificano diverse specie di rapaci; si raccomanda quindi di evitare di disturbarli durante il periodo della cova.

 

Lu Monti di Tuvu

Le Vie

  1. La bidditta  6a  locals & friends
  2. Daniel Dusentrieb  6b+  locals & friends
  3. L’orso con le ali  6b  locals & friends
  4. Lu baeddu  5c  locals & friends
  5. Arturo s’è cagato  5a  locals & friends
  6. La dura vedu  7b  locals & friends
  7. Acciuleddhj  4c  locals & friends
  8. Suidatu  6b  locals & friends
  9. Zirichiltagghja  6b  locals & friends
  10. Masciu meu  7a/6a  2L  locals & friends
  11. La via degli Svizzeri  5bA0-6b/5c  2L  sconosciuti
  12. Lockdown  n.l.  M. Mariano
  13. El pibe de oro  6b+  M. Mariano
  14. Pussy power  6c  2L  locals & friends
  15. Fuzzy  n.l.  F. Manca, M. Oviglia
  16. 20 per cento  7a  M. Oviglia
  17. Lu macchineddu  6c  locals & friends
  18. R.H.C.P.  6c/7a   2L  M. Mariano
  19. Pancetta e mortadella  6a  locals & friends
  20. Ci rubano le donne, si bevono il nostro vino  6b+  M. Mariano
  21. I Mistici dell’Occidente  6b  M. Mariano
  22. Quella accanto  6b  T. Peruzzetto
  23. Piantagioni di soste  5a  M. Mariano
  24. Oca gatto chiodi  5c  C. Conca
  25. E’sempre natale  6a  locals & friends
  26. La panda è mia  6b  M. Mariano
  27. Quarantena  6c+  M. Mariano
  28. La differenza tra il piacere e l’amore  6b+  M. Corda
  29. L’allegro chirurgo  5c  M. Corda, M. Mariano
  30. Il nido del falco  7b+  M. Corda, M. Tesauro

Riceviamo e Pubblichiamo: testo, Franco Rinaldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button