Morto il geologo Alessandro Guastoni, travolto da frana in una grotta

Morto il geologo Alessandro Guastoni. Era entrato in una grotta per cercare dei minerali e ha perso la vita a Colico, in provincia di Lecco. Ha perso la vita travolto dal crollo di un lastrone di pietra, a poco più di un metro dall’ingresso in grotta. La tragedia è avvenuta sabato scorso, in tarda serata. Guastoni, dal 2005 lavorava per l’Università di Padova come conservatore di mineralogia e aveva ottenuto la stessa abilitazione per il Museo di Scienze Naturali di Milano. Aveva 56 anni, lascia la moglie, che ieri aveva dato l’allarme non vedendolo rientrare, e un figlio piccolo. Da poco si era trasferito da Milano sul lago, insieme alla famiglia.

L’allarme

L’allarme era stato lanciato intorno alle 19 dalla moglie. Sul posto si sono recati i tecnici del soccorso alpino e speleologico della stazione di Dervio, oltre alle squadre della guardia di finanza, del nucleo Saf (speleo-alpino-fluviali) e Usar (Urban search and rescue) dei vigili del fuoco di Lecco e Morbegno. Guastoni è stato trovato in un punto molto impervio e in profondità. A rendere complesse e lunghe le operazioni di recupero è stato il rischio di nuovi crolli causati dalle infiltrazioni provocate dalla pioggia dei giorni scorsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Back to top button