Nico Valsesia, test e acclimatamento per il record “mare-cima più alta d’America”

Nico Valsesia sta completando la preparazione in vista del suo prossimo tentativo di record mondiale di dislivello positivo, in programma in una data compresa tra il 27 gennaio e il 5 febbraio (condizioni meteo).
L’obiettivo dell’atleta di Borgomanero, già detentore del record a livello europeo sul percorso Genova-Monte Bianco (2013, 16h 35’), è quello di percorrere in un’unica tratta – parte in bicicletta e parte a piedi – la distanza che separa la cittadina cilena di Viña del Mar, sulle coste dell’Oceano Pacifico, alla cima dell’Aconcagua (Argentina), per un totale di 255 km e 7.000 metri di dislivello positivo!
In dettaglio, il percorso prevede la salita in bicicletta di 215 km fino a Los Horcones, nel Parco Nazionale dell’Aconcagua (3200 mt slm). Da qui, di corsa per 30 km fino a Plaza de Mulas (4200 mt slm); poi ascesa attraverso Nido de Condores (5450 mt slm) e Refugio Berlin (5900 mt slm), proseguendo su ghiaione fino alla vetta (6963 mt slm), per un totale di ulteriori 10 km di strada; a rendere particolarmente impegnativa la sfida – oltre alla durezza del percorso e alle difficoltà derivanti dall’alta quota – anche la variabile meteorologica, caratterizzata da bruschi mutamenti con la possibilità di forti venti e temperature fino a -30°.
Valsesia si trova già dal 2 gennaio scorso sulle Ande, dove sta compiendo una serie di test e di ascensioni preparatorie (come quella del 4 gennaio al Cerro Mercedario, a 6770 mt.) per acclimatare il fisico all’alta quota. Lo sta raggiungendo in questi giorni il resto del team, che comprende Luca Vismara (osteopata e capospedizione), Giovanni Storti (attore del trio “Aldo Giovanni e Giacomo, motivatore), Morgan Bertacca (regista), Mattia Torraco (assistente sul percorso), Alessandro Beltrame (videomaker), Dino Bonelli (fotografo) e Monica Nanetti (comunicazione e ufficio stampa).
avvicinamento Veladero Cerro Bonete e Chico 6759 mt cima del Veladero 6090 mt Mercedario 6770 mt

© 2015, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button