Pakistan: auto giù da burrone tra le montagne, morti 5 operatori WWF

Erano in viaggio per ispezionare una foresta, nell’ambito di un progetto per ridurre le emissioni derivanti dalla deforestazione

Cinque operatori del WWF Pakistan hanno perso la vita mentre erano in viaggio per ispezionare una foresta, nell’ambito di un progetto finanziato dalla Banca Mondiale per ridurre le emissioni derivanti dalla deforestazione e dal degrado forestale.

Mentre si recavano a Nathiagali, una città incastonata tra montagne e fitte foreste nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa, nel nord-ovest del Pakistan, sono stati coinvolti in un terribile incidente e la loro auto è finita in un burrone. La causa dell’incidente è ancora sconosciuta.

In questa tragedia hanno perso la vita Aamir Saeed Khan, coordinatore provinciale; Iftikhar Hussain, organizzatore della campagna; Atif Ali Khan, analista dei sistemi informativi geografici; Rafiullah Swati, geometra forestale e l’autista Farhan Afridi: ambientalisti appassionati e competenti conosciuti e stimati da tutto il network.

WWF In questo momento così triste i nostri pensieri sono rivolti alle loro famiglie e ai nostri colleghi del WWF-Pakistan. Il WWF Italia da anni sostiene le attività di conservazione per il leopardo delle nevi in Pakistan, e siamo molto legati a questo ufficio del network WWF, dove lavorano persone straordinarie e appassionate, proprio come gli amici che abbiamo perso in questi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button