Patagonia, giovane donna sepolta 880 anni fa in una canoa

Nella Patagonia nord-occidentale argentina un team di archeologi ha rinvenuto una tomba preispanica in cui una giovane donna è stata sepolta in un ‘wampo’, una canoa usata dagli indigeni mapuche per simboleggiare “l’ultimo viaggio”. Si tratta della prima scoperta di una sepoltura in una canoa nella Patagonia argentina, e l’esempio più meridionale dell’intero continente.

Gli scavi

I lavori di scavo realizzati nel sito denominato Newen Antug, nella provincia di Neuquén, hanno portato al rinvenimento dei resti di tre corpi su due livelli. In quello superiore, che risale a 540-600 anni fa, gli scienziati hanno rinvenuto gli scheletri di un uomo e di una donna, accompagnati da tipiche offerte funerarie. Al livello più profondo hanno trovato invece i resti di una giovane donna all’interno del ‘wampo’.

Inoltre, secondo gli archeologi cileni e argentini che hanno curato lo studio, si tratterebbe anche «della più antica datazione (880 anni fa) in Argentina di ceramiche della tradizione bicroma rosso su bianco usate come offerte funerarie».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button