Pericolo valanghe, chiusa la Val Ferret

A causa del pericolo valanghe a Courmayeur è scattata, da ieri alle ore 18,30, anche la chiusura Val Ferret, dove da dalla mattinata era già vietato percorrere la pista pedonale e quella per lo sci di fondo.

Una chiusura – decisa dal Comune su indicazione della commissione locale valanghe – che si aggiunge a quella della Val Veny, dove è vietato accedere già dalle ore 10.

Il pericolo valanghe previsto per la giornata di sabato è 4-forte nell’area della dorsale alpina che va dalla Valsavarenche a Cervinia, passando anche per le due vallate ai piedi del massiccio del Monte Bianco.

Piogge – segnala il bollettino per sabato 24 dicembre – al di sotto dei 2400 metri circa. Fino alla mattinata cadranno da 20 a 30 cm di neve al di sopra dei 2500 m circa, localmente anche di più. Con neve fresca e vento forte proveniente dai quadranti occidentali da giovedì si sono formati accumuli di neve ventata in parte di grandi dimensioni. Gli accumuli di neve ventata in parte spessi possono distaccarsi spontaneamente soprattutto sui pendii esposti da nord a est sino a sud al di sopra dei 2500 m circa. Attenzione soprattutto ai bacini di alimentazione ripidi, non ancora scaricati”. Inoltre sotto di 2.500 metri “sono possibili valanghe umide e bagnate di medie dimensioni. Le valanghe possono avanzare sino a valle e minacciare in alcuni punti le vie di comunicazione esposte. Le condizioni per gli sport invernali al di fuori delle piste assicurate sono pericolose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Back to top button