Pollino, palestra d’arrampicata indoor grazie al crowdfunding

Daccicorda, l'iniziativa dell'associazione Grado Zero a Castrovillari in Calabria

Ancora online, sino al 14 aprile, la raccolta fondi #daccicorda. Obiettivo, ormai raggiunto (se non si racimolavano 8000 euro le donazioni sarebbe state restituite): costruire le prime pareti di arrampicata indoor di Castrovillari. Calabria, Parco del Pollino.
Sì, perché da queste parti di palestri di arrampicata indoor proprio non ce ne sono. E per chi ha questa passione deve mettersi in auto e macinare un bel po’ di km.

L’iniziativa è di GradoZero, associazione sportiva dilettantistica affiliata a UISP. La quota 8000€ è stata raggiunta in pochi giorni (crowdfunding lanciato il 15 marzo), poi salita a 10mila per l’acquisto di prese e volumi. E manca davvero poco. Crowdfunding: c’è tempo sino al 14 aprile. Le donazioni, a centinaia, sono giunte da tutta Italia e anche dall’estero.

Da quando abbiamo creato GradoZero, due anni fa, il nostro team non si è mai fermato, nemmeno con la pandemia. Sono stati anni difficili, abbiamo dovuto chiudere dopo tre mesi appena lo spazio-palestra che avevamo creato, ma nonostante gli investimenti andati in fumo siamo ancora in piedi e guardiamo al futuro. Abbiamo deciso di aprire un crowdfunding su IdeaGinger.it che ci possa aiutare a realizzare delle pareti di arrampicata da cui ripartire. Crediamo fortemente nel potenziale e nel valore aggiunto che può portare l’arrampicata al nostro territorio e non vediamo l’ora di poter tornare ad allenarci e avvicinare le persone a questa incredibile disciplina!

 

SOSTIENI ANCHE TU… DACCI CORDA

 

 

 

L’Associazione GradoZero è diventata una vera community e si dà da fare per l’amore dell’ambiente e delle montagne. Per amore di un territorio. E organizzano anche giornate di pulizia come CLIMB&CLEAN.

Crediamo tanto in questo progetto che per noi è una filosofia di vita, una rinascita per il nostro territorio e una sfida per dimostrare che anche al Sud le belle iniziative possono funzionare!
Quello che vorremmo costruire è più di un luogo in cui allenarsi, è una seconda CASA e forse anche la prima, un punto di ritrovo, una fucina di idee per continuare a crescere insieme e valorizzare quello che il nostro territorio ci offre. Ogni singolo mattoncino è importante per costruire un muro e noi non vediamo l’ora di scalarlo!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button