Precipita con la mtb in un dirupo, tragedia sulle Orobie

Un uomo di 41 anni è precipitato sul Monte Vaccareggio per un centinaio di metri in un punto impervio

Stanotte i tecnici della VI Orobica del Soccorso alpino sono stati allertati per il mancato rientro di un uomo di 41 anni, residente nel comune di Zogno. Era uscito ieri per un’escursione con la mountain-bike, ma non è rientrato come previsto e quindi i familiari hanno dato l’allarme. L’esame degli spostamenti ha permesso di capire che era passato dalla località Lavaggio, sopra l’abitato di Dossena, e poi era risalito fino alla cima del Monte Vaccareggio.

Le ricerche

Le ricerche hanno quindi interessato la zona, dove in tarda notte è stata trovata la bicicletta. Il versante del Monte Vaccareggio che si affaccia sulla Val Parina è un’area molto impervia e con pareti di roccia alte parecchie decine di metri. Perlustrata l’area boschiva e dei pascoli intorno al luogo del ritrovamento della bicicletta, all’alba è stato richiesto l’intervento dell’elisoccorso di Areu – Agenzia regionale emergenza urgenza, per una ricognizione alla base delle pareti, difficilmente raggiungibile in altro modo.

Il ritrovamento

Il corpo è stato individuato e il personale medico dell’elisoccorso di Bergamo, verricellato a terra, non ha potuto fare altro che constatare il decesso. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo è precipitato da un punto ricoperto di neve e di ghiaccio per un centinaio di metri, in un dirupo, verso la Val Parina. Sul posto anche i Vigili del Fuoco e l’ambulanza del 118, partita da Zogno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button