Precipita in un crepaccio sul Grand Combin, muore alpinista savonese

La vittima dell’incidente sul Grand Combin è Antonello Lo Cigno, di 60 anni, titolare di un negozio di mobili a Ceriale (Savona). Procedeva slegato con due compagni sul ghiacciaio quando è caduto dentro ad un crepaccio

soccorso alpino

 

La vittima dell’incidente sul Grand Combin è Antonello Lo Cigno, di 60 anni, titolare di un negozio di mobili a Ceriale (Savona). Procedeva slegato con due compagni sul ghiacciaio quando è caduto dentro ad un crepaccio, probabilmente a causa del crollo di un ponte di neve provocato dal caldo di questi giorni (zero termico a 4.500 metri). E’ morto a seguito dei traumi riportati e dell’ipotermia, essendo rimasto a lungo bloccato in fondo al crepaccio.

 

Per dare l’allarme un compagno di cordata è infatti dovuto scendere al rifugio dell’Amianthe (2.979 metri); l’altro compagno di scalata invece è rimasto sul posto in attesa dei soccorsi. L’uomo è stato trasportato al pronto soccorso del Parini di Aosta: quando è arrivato il suo cuore batteva ancora ma le condizioni erano disperate e dopo circa due ore è deceduto. Il corpo è stato composto nella camera mortuaria dell’ospedale di Aosta.

 

© 2015, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button