Ragni in Patagonia alla ricerca della Montagna senza nome

Schiera, Marazzi e Mauri l'hanno scovata da una vecchia foto di un esploratore britannico

Una montagna senza nome, nel bel mezzo della distesa ghiacciata dello Hielo Norte, nella Patagonia cilena. Un obiettivo misterioso per i Ragni di Lecco Luca Schiera, Paolo Marazzi e Giacomo Mauri. I tre sono partiti. In Patagonia ci sono già altri Ragni, i tre Matteo (Della Bordella, Bernasconi e Pasquetto) oltre al duo Luca Moroni e Leonardo Gheza che dovrebbero essere di ritorno.

La parete esiste

Sappiamo solo che c’è e a giudicare dall’ombra che proietta sul terreno, osservando le immagini dal satellite, dovrebbe avere anche una grande parete. Fortunatamente, quasi per caso, è saltata fuori una vecchia foto dell’esploratore britannico Eric Shipton che nel 1964 passò di lì mentre attraversava quell’immensa distesa di ghiaccio e per puro caso sullo sfondo spunta un enorme parete. È quella. Altre informazioni non ne esistono anche perché sono pochissime le persone che fino adesso si sono avventurate da quelle parti e quei pochi si sono spinti verso il Cerro Arenales, il grande vulcano che rappresenta una delle cime più alte del Sud America.

Eplorazione pura, quindi. Quella che i Ragni hanno nel sangue e mettono in ogni spedizione. In Patagonia, poi, sono di casa.

fonte: ilgiorno.it; foto instagram ragni

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button