Rifugio Potzmauer, si cerca un nuovo gestore

Uno dei rifugi più amati della Val di Cembra (Trentino), si trova a quota 1.300 mt...

Si cerca un nuovo gestore per il rifugio Potzmauer (1.300 mt), sopra Grumes (Trentino). Roberto Leonardi, dopo 11 anni, lascia la gestione di uno dei rifugi più amati della Val di Cembra.

La Sviluppo Turistico Grumes ha pubblicato il bando di gara per la gestione del rifugio a partire dal novembre prossimo. La società sorta nel 2007 ha curato il restauro e la riconversione di una malga dismessa facendone quello che è poi diventato il Potzmauer.

Per candidarsi c’è tempo fino a sabato 15 maggio, quando scadrà il temine per presentare le offerte. Il canone annuo a base d’asta è stato definito in 10.800 euro più iva. Per favorire l’inserimento della nuova gestione, il canone sarà applicato nella misura ridotta del 20%, più iva, per i primi due anni e del 10% più iva per il terzo anno.

Il Rifugio

La struttura dispone di 14 posti letto (oltre i due per bivacco), una sala ristorante da 40 coperti e una terrazza esterna con capienza 80 persone. È autonomo per fabbisogni idrici ed elettrici.

Il rifugio è situato nelle adiacenze del Parco Naturale del Monte Corno, crocevia tra il Trentino e l’Alto Adige. E’ meta e tappa intermedia del Sentiero Europeo E5 (Lago di Costanza – Venezia) e offre possibilità di escursioni estive e invernali.

Come arrivarci

Da Grumes, S.S. 612 della Val di Cembra, al semaforo sopra l’abitato di Grumes si imbocca la strada che porta ai Masi Alti di Grumes fino al parcheggio Pradet. Di qui si percorre il sentiero o la strada forestale che porta al Rifugio, in meno di 1 ora

Dal Lago Santo (1.208 m) sentiero Europeo E5/415 fino a Zise (1.245 m), poi E5 direzione Cauria/Gfrill in ca. 2 ore. Zise è raggiungibile anche da Ponciach tramite il sentiero 415.

Da Cauria/Gfrill sentiero Europeo E5, in ca. 1.40 ore.

Da Pochi di Salorno/Buchholz sentiero n. 3, in ca 2.30 ore.

© 2021, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button