Scialpinista morto sul Monte Bianco

Partito sabato mattina contravvenendo al divieto di escursioni in montagna. Il corpo trovato a 2300 metri

Incidente mortale nel fine settimana nel massiccio del Monte Bianco. Un giovane di 24 anni è stato trovato morto dai soccorritori del PGHM di Chamonix. In pieno contenimento Coronavirus, il giovane si è avventurato in una escursione di scialpinismo.
L’incidente a circa 2.300 metri sui ripidi pendii situati lungo la via che conduce al Rifugio del Nid d’Aigle. Secondo i primi elementi dell’indagine, l’uomo dell’Alta Savoia (Les Houches) era partito da solo sabato mattina verso il rifugio Goûter. Un vicino di casa dello sciatore, preoccupato di non sentire e vedere l’uomo dal venerdì, ieri mattina ha allertato i soccorsi.

Ricordiamo che in Francia vige il divieto di attività in montagna nel contesto della lotta contro il coronavirus.

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button