Scialpinista muore travolto da valanga in Val Ferret

Uno scialpinista è morto dopo essere stato travolto da una valanga nella val Ferret svizzera, durante un’uscita che come meta aveva la vetta Chantonnet, a quasi 2.600 metri, al confine con la val Ferret italiana.

La vittima è un 54enne di Berna domiciliato nel Cantone di Vaud.

La donna che si trovava con lui, parzialmente investita dalla slavina, è riuscita a uscire autonomamente dalla massa nevosa e a chiamare i soccorsi.
L’incidente – fa sapere oggi la polizia del Canton Vallese – si è verificato domenica 11 dicembre poco prima di mezzogiorno.

La valanga

La valanga si è staccata mentre la coppia, partita da La Fouly, frazione di Orsières (Svizzera), era giunta ai piedi del versante Nord-ovest della montagna. Altri scialpinisti che erano in zona sono arrivati rapidamente sul posto e hanno cercato e individuato la vittima. I soccorritori di Air Glaciers giunti sul posto in elicottero pochi minuti dopo hanno iniziato le manovre di rianimazione e trasportato il 54enne all’ospedale di Sion (Svizzera) dove però è morto la sera stessa. Sull’accaduto, come da prassi, la magistratura svizzera ha aperto un’indagine.
Negli ultimi giorni la zona del massiccio del Monte Bianco è stata interessata da importanti nevicate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Back to top button