Si perdono sulla Majella, due 20enni lanciano l’allarme

Erano stachi, infreddoliti e al buio: volevano raggiungere il Rifugio Martellese. Arrivano i Soccorsi

Brutta avventura per due giovani escursionisti sulla Majella. Per fortuna, alla fine tutto è andato per il verso giusto e i soccorritori li hanno reuperati. I due, un 20enne e un 21enne, sono stati raggiunti dai tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo nella tarda serata di ieri, stanno bene. Si tratta di due giovani escursionisti di Villa Raspa di Spoltore e Pescara. L’allarme è stato lanciato intorno alle 18,30 di ieri perché in difficoltà, bloccati sul versante orientale della Majella.

Volevano raggiungere il rifugio Martellese, ma l’escursione programmata che avrebbe dovuto portarli fino a 2050 m s.l.m., si è interrotta poco prima. È probabile che abbiano perso l’orientamento e al rifugio non sono mai arrivati, quindi stanchi, infreddoliti e ormai al buio, hanno preferito allertare i soccorsi.

I soccorritori lo hanno individuati e riportati a valle.

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close