Simone Tentori libera il primo 8C della Val Masino

Megalodonte, un progetto di circa 10 anni fa nato durante un Melloblocco sul quale si cimentò anche Adam Ondra

Mentre in Val di Mello ci sono le ruspe (leggi QUI), nella vicina Val Masino arriva la news di una bella impresa, con la nascita del primo boulder 8C. Protagonista Simone Tentori, Ragno di Lecco. Si chiama Megalodonte. Un progetto che venne alla luce durante un Melloblocco, lo tentò Adam Ondra, liberandone due linee, poi rimasto nel cassetto per circa 10 anni.

Ad aprire quel cassetto ci ha pensato ora Simone Tentori.

Tentori su Instagram Che viaggio!! Ho passato gli ultimi 4 mesi ad arrampicare in Val Masino, provando questa cosa dentro e fuori. Sapevo che se volevo spingere oltre il mio limite avrei dovuto investire molto tempo concentrandomi su un solo blocco rigido. Molte volte avrei voluto smettere e arrampicare su qualcos’altro, ma mi sono sforzato di andare avanti e alla fine ne è valsa la pena. A volte accade la magia. È il collegamento di due linee esistenti.
Un 8B fisico su uno sbalzo con una mossa atroce di tallone seguita da un 8A + con mosse complicate.
Era un vecchio progetto e sono molto contento di aver fatto la prima salita e di aver risolto il problema più difficile della valle.
Un enorme ringraziamento va ai miei amici che mi hanno supportato in questo processo. Sono così felice di aver condiviso con loro alcuni momenti preziosi e aumentano il valore di questa grande esperienza, senza dubbio.
Riguardo alla difficoltà posso solo dire che sicuramente è una delle cose più difficili che abbia mai provato e il problema che mi ha richiesto più tempo e fatica.
So che è abbastanza coraggioso chiamare il mio primo 8C con un FA, ma mentirei a me stesso se non lo facessi. Comunque è solo una proposta e spero possa essere un motivo per altri forti alpinisti per godersi di più questa incredibile valle.
Ho finalmente trovato la pace interiore e sono così grato di aver superato questo viaggio.

Anche i Ragni gli fanno i complimenti…

 

 

 

© 2021, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button