Slavina in Valtournenche, morta guida alpina

Giornata nera sulle Alpi. Roberto Ferraris, 49 anni, è la seconda vittima a causa di una slavina. La prima sopra Alagna (ha perso la vita uno scialpinista), la seconda in Valtournenche

Giornata nera sull’arco alpino. Oltre alla valanga sopra Alagna dove ha perso la vita uno scialpinista, un’altra slavina oggi si è registrata in Val d’Aosta. A perdere la vita una guida alpina valdostana, Roberto Ferraris, di 49 anni. La guida è stata stata travolta da una valanga nella Valtournenche. L’incidente si è verificato nella zona di punta Fontana Fredda, a circa 2.300 metri di quota, sopra la frazione Cheneil. La vittima, che stava facendo scialpinismo, faceva parte del Soccorso alpino della guardia di finanza di Cervinia.

Roberto Ferraris era da solo al momento dell’incidente. E’ probabile che la valanga si sia staccata sotto i suoi piedi, non si sa se durante la salita o la discesa. La slavina lo ha trascinato a valle per diverse centinaia di metri. L’allarme è stato dato dalla moglie verso le 13 quando non lo ha visto rientrare a casa. Sul posto è intervenuto il Soccorso alpino valdostano. La salma è stata trasportata nella camera mortuaria di Valtournenche.

foto: facebook

© 2019, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close