Sopravvive per un mese in alta montagna dopo la morte del compagno

I due trentenni cechi erano sulle montagne della Nuova Zelanda quando lui è precipitato in un dirupo. Lei è riuscita a raggiungere un bivacco e a resistere un mese. Si è salvata disegnando una H nella neve

montagna

Il lieto fine nella tragedia. Una forza di coraggio, determinazione, voglia di vivere. Ha trascorso quasi un mese in un remoto rifugio di montagna della Nuova Zelanda dopo aver visto morire il suo compagno, precipitato in un dirupo, lo scorso 28 luglio. Entrambi sulla trentina.
La donna, una turista della Repubblica Ceca, è stata ritrovata dai soccorritori in discrete condizioni di salute; utile al ritrovamento, l’aver tracciato una grande “H” sulla neve, caduta abbondantemente ad agosto, che ha consentito di individuare la sua presenza.
La coppia era arrivata in Nuova Zelanda a gennaio e il 26 luglio erano partiti per il Routeburn Track.
Ma hanno perso l’orientamento e lui due giorni dopo è morto cadendo in un dirupo; la donna invece è riuscita a raggiungere un rifugio, dove ha trovato delle provviste e ha potuto sopravvivere; nella struttura c’era anche una radio, che però non è riuscita a far funzionare.
Alla fine il suo ingegno ha avuto la meglio…

© 2016, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button