Sul Lago Maggiore il primo traghetto eco-sostenibile italiano

Il "San Cristoforo" entra a far parte dell'era ibrida

Dopo la “Topazio”, prima motonave ibrida in Italia, è ora la volta della traghetto San Cristoforo, che entra a far parte dell’era ibrida solcando le acque interne italiane del Lago Maggiore e diventando il primo traghetto eco sostenibile italiano.

La Direzione generale Navigazione Lago Maggiore Il refitting del traghetto San Cristoforo è un altro dei traguardi raggiunti. L’adeguamento progressivo della flotta verso una propulsione ibrida elettrica e in futuro la costruzione di imbarcazioni full electric è un percorso irreversibile di innovazione e trasformazione che Gestione Navigazione Laghi ha già intrapreso da diversi anni e costituisce una direttrice imprescindibile per lo sviluppo futuro del nostro servizio.

Il San Cristoforo

Il ‘San Cristoforo’ , costruito nel 1965 dai cantieri navali Breda di Venezia, è un traghetto bidirezionale che può essere governato da prora e da poppa; ha una portata di circa 22 veicoli e più di 420 passeggeri. Con l’ultimo refitting propulsivo si è passato da una propulsione totalmente endotermica a una propulsione ibrida e full electric.

Sono già in costruzione nei diversi cantieri navali dei Laghi Maggiore, Garda e Como altre 4 nuove motonavi ibride e due nuovi refitting: il traghetto (Adamello) e la motonave (Delfino).

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button