Sull’Etna a 2.800 metri in tenda sotto una bufera di neve, salvati dal Soccorso Alpino

etnaTre dispersi sull’Etna! I tecnici della Stazione di Linguaglossa del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico sono stati impegnati la notte scorsa in un’attività di ricerca resa complessa da condizioni meteo proibitive. Tre escursionisti, nonostante gli avvisi di avverse condizioni, si erano accampati con la tenda a quota 2.800 metri circa sul versante Nord, nella zona dell’Osservatorio. Uno dei tre, sceso a piedi verso valle per cercare acqua potabile, nel pomeriggio non aveva dato notizie più notizie. Solo intorno alle 22 gli amici hanno chiamato i soccorsi. Le operazioni di ricerca da parte degli uomini del Cnsas e del distaccamento di Soccorso montano del Corpo Forestale, sono state impegnative per le condizioni estreme (nevicata in corso, nebbia, vento e temperature in forte calo) e si sono concluse alle 4 di stamattina con il ritrovamento dell’escursionista ed il recupero degli altri due che erano rimasti in tenda. Tutti erano in buone condizioni di salute. I tre sono residenti della provincia di Cagliari, di 23, 26 e 33 anni.

© 2014, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button