Tamara Lunger: “Momenti bui, ma ho deciso di restare al K2”

Dopo la morte di Sergi Mingote e l'abbandono del suo compagno di cordata Alex Gavan

Gli ultimi giorni hanno potuto minare il sorriso di Tamara Lunger ma non la sua determinazione. La morte di Sergi Mingote (caduto mentre scendeva al campo base avanzato) e la decisione del compagno di avventura, Alex Gavan, di tornarsene a casa, saranno stati duri colpi.

Ma l’alpinista altoatesina ha deciso di restare, di continuare la spedizione invernale al K2.

Tamara Come forse avete già letto, Alex Gavan ha lasciato il campo base. E io lo ringrazio che mi ha accompagnato fino a qui. E’ stato un periodo molto turbolente per me, pieno di preoccupazioni, lacrime e momenti bui. Ma ho deciso invece di rimanere qui, perché cerco di trovare in ogni cosa brutta anche qualcosa da scoprire, da capire e da superare e diventare così più forte. Per me il K2 significa tanto e nonostante che l’ultima rotazione sulla montagna mi abbia provato psicologicamente, sono convinta che tutto ciò che sto vivendo qui abbia un grande valore!

foto: tamara lunger

© 2021, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button