Torna la neve su Alpi e Appennino

Da domani una perturbazione artica raggiungerà la penisola

Arriva di nuovo freddo, pioggia e neve su Alpi e Appennino. Da domani. Un affondo di aria artica, infatti, sta conquistando l’Europa sudoccidentale e si estenderà al Mediterraneo centrale.

Torna la neve

Qualche nevicata interesserà l’arco alpino, generalmente debole, mentre fiocchi più decisi cadranno sull’Appennino settentrionale e le temperature caleranno vistosamente nei massimi al Centro-Nord. Giovedì la formazione di un vasto minimo di bassa pressione sulle nostre regioni centro-settentrionali manterrà instabilità diffusa sull’Italia,anche con alcuni temporali.

DOMANI Nuvoloso al Nord, dicono gloi esperti di 3bmeteo, con deboli piogge sparse ed intermittenti in estensione dal Nordovest al Nordest, in intensificazione in serata sull’Emilia Romagna. Deboli nevicate sulle Alpi dai 1300/1500m. Peggioramento più incisivo sulle regioni centrali con piogge e rovesci a partire da Toscana e Lazio in rapida estensione ad Umbria e zone interne adriatiche centrali, entro sera anche sulle coste di Marche ed Abruzzo. Attesi rovesci anche intensi in Toscana e a tratti temporaleschi in serata. Neve sull’Appennino centro-settentrionale dai 1400/1600m. Instabile in Sardegna con rovesci sin dalle prime ore della giornata, più frequenti sul versante occidentale. Peggiora al Sud con piogge dalle prime ore della giornata in Sicilia, in rapida estensione a Calabria e Campania, in giornata anche alla Puglia, ma contemporanea variabilità si instaurerà su Sicilia e basso versante tirrenico. Venti di Scirocco in rinforzo, temperature diurne in calo al Centro-Nord.

GIOVEDÌ. Ancora qualche pioggia su Emilia Romagna e Triveneto, più frequente ad inizio giornata sul Friuli VG e in successiva attenuazione, parziali schiarite su Nordovest e Lombardia. In giornata però aumenta l’instabilità al Nordovest e Lombardia, specie a ridosso delle zone alpine, con qualche rovescio in estensione fino alla aree di pianura, specie lombarde.
Quota neve sulle Alpi intorno a 1500m. Tempo ancora piuttosto instabile al Centro-Sud conpiogge e rovesci più insistenti dapprima su Sicilia settentrionale e versante tirrenico, anche temporaleschi, ma in sconfinamento a Marche, Abruzzo e alta Puglia nel pomeriggio.
Limite neve intorno a 1300/1400m sull’Appennino settentrionale, 1900m su quello centrale. Qualche pioggia anche in Sardegna, specie occidentale. Venti tesi tra sudest e nordovest. Temperature in lieve ripresa.

TENDENZA PER IL WEEK-END

 

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button