Tragedia Rigopiano, un anno dopo. L’Abruzzo ricorda

The ruins of Hotel Rigopiano, in a photo of 26 January 2017. The last two bodies of people missing from the avalanche-hit Rigopiano Hotel near the Abruzzo town of Farindola were retrieved by firefighters in the night between Wednesday and Thursday, raising the final death toll from last week's disaster to 29. Eleven survived the disaster. Nine, including all four children at the four-star hotel, were pulled out alive from the rubble and snow by rescue teams. ANSA/ ALESSANDRO DI MEO

A un anno dalla valanga che distrusse l’hotel Rigopiano a Farindola (Pescara), provocando la morte di 29 persone, giornata di commemorazione promossa dal Comitato Vittime che riunisce superstiti e familiari degli scomparsi. Tutta Italia si fermò in quei giorni, col pensiero rivolto alle vittime e alle ricerche nelle macerie dell’Hotel alle falde del Gran Sasso. Nella mattinata un momento di raccoglimento e preghiera, in forma privata, e corteo con fiaccolata fino alla chiesa parrocchiale dove l’arcivescovo di Pescara-Penne Tommaso Valentinetti celebrerà la messa. Alle 14.30 commemorazione nel Palazzetto dello Sport di Penne (Pescara) che fu base dei soccorritori.

Valentinetti benedirà 29 piante di leccio che saranno messe a dimora vicino alla Cittadella dello Sport. Poi lettura di poesie e musica con il tenore Piero Mazzocchetti, accompagnato dall’Orchestra giovanile di fiati ‘Claudio Monteverdi’. Chiusura alle 18 con la ‘Corale Monte Camicia’. Presenti, su invito del comitato Vittime, gli artisti de “Le stanze di Federico & Friends” che hanno registrato il brano ‘Dove la neve non cade’.

fonte: ansa

© 2018, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close