Tragedia Rutor, chiesti 7 anni e 2 mesi per pilota

Sul ghiacciaio del Rutor il 25 gennaio 2019 sono morte sette persone nello scontro tra un aereo da turismo partito da Megève (Francia) e un elicottero dell’eliski con base a Courmayeur

Il pm Carlo Introvigne ha chiesto la condanna a sette anni e due mesi di reclusione (comprensiva dello sconto di un terzo della pena per il rito abbreviato) per Philippe Michel, il francese di 65 anni, pilota e istruttore di volo accusato della tragedia del ghiacciaio del Rutor, dove il 25 gennaio 2019 sono morte sette persone nello scontro tra un aereo da turismo partito da Megève (Francia) e un elicottero dell’eliski con base a Courmayeur (Aosta).

Unico sopravvissuto sull’aereo, è imputato per disastro aereo colposo aggravato e omicidio colposo plurimo aggravato. E’ in corso la discussione davanti al gup Davide Paladino, che si è riservato la decisione in merito all’incarico di un consulente tecnico d’ufficio prima della pronuncia della sentenza. In base alla perizia della procura, l’aereo di Michel non poteva volare in quella zona perché privo di autorizzazioni.

fonte: ansa

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close