Valanga su parete nord dell’Ortles, due morti

AGGIORNAMENTO

Anche il secondo alpinista tedesco disperso da ieri sull’Ortles, in Alto Adige, è stato trovato morto.

A rinvenire il cadavere sono stati gli uomini del soccorso alpino di Solda. Ieri sera il suo compagno di cordata era stato trovato senza vita sotto una valanga ai piedi della parete nord. Le ricerche, sospese poi per il buio, sono riprese questa mattina. A 2.500 metri di quota, a poca distanza dal luogo di ritrovamento dell’amico, è stata localizzata sotto mezzo metro di neve anche la seconda vittima della valanga. A dare l’allarme, nel tardo pomeriggio, erano stati i familiari dei due alpinisti, che non li avevano visti rientrare.

 


Un alpinista tedesco è stato trovato morto ieri sera dagli uomini del soccorso alpino sotto una valanga, caduta sulla parete nord dell’Ortles.

Un altro alpinista tedesco, suo compagno di escursione, risulta ancora disperso.

L’allarme

A dare l’allarme, nel tardo pomeriggio di ieri, erano stati i familiari dei due alpinisti, che non li avevano visti rientrare in albergo dopo l’impegnativa escursione sull’Ortles, che con i suoi 3.905 metri è la montagna più alta dell’Alto Adige. Erano subito scattate le ricerche, anche con un elicottero, ed era stata scoperta la valanga, sotto la quale si trovava il cadavere dell’alpinista, del quale non sono state ancora fornite le generalità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button