Valanghe sul Monte Bianco, due morti all’Aiguille du Midi

Si sono staccate nel settore Cosmiques. Le vittime sono un giovane e un noto alpinista e guida di Chamonix

Ieri, complice anche la riapertura della funivia dell’Aiguille du Midi, sul Monte Bianco c’erano tanti alpinisti e sciatori. Come sottolinea il PGHM di Chamonix, mai così tanti da sette mesi.

Ma a seguito del maltempo delle ultime settimane, le condizioni sul Massiccio del Monte Bianco sono ancora invernali. Con enormi quantità di neve.

Due valanghe nel settore Cosmiques

Due sciatori (23 e 26 anni), ieri mattina, mentre scendevano su un pendio molto ripido (il canale che dal rifugio scende a Chamonix) sono stati colpiti da una valanga che ha travolto uno dei due per 500 metri. Il suo amico e diversi altri sciatori che hanno assistito all’incidente e cinque membri del PGHM sono riusciti a tirarlo fuori da un mucchio di neve di due metri. Ma il giovane era morto. Il suo corpo  è stato elitrasportato a valle da un elicottero PGHM.

Un’ora più tardi, un altro alpinista alpinista è stato colpito da un’altra valanga sulla cresta dei Cosmiques e sepolto sotto un metro di neve. Anche in questo caso, nonostante il soccorso di cinque uomini del PGHM, la vittima è stata estratta senza vita

Questa seconda valanga si è staccata sul versante opposto, sulla parete sud della cresta. La vittima è una guida di 61 anni, già del PGHM, Alain “Julio” Iglesis, alpinista molto conosciuto. L’anno scorso aveva festeggiato la sua 100^ salita dell’Aiguille Verte …

Viste le condizioni attuali, con rischio molto marcato, le autorità chiedono ancora una volta la massima cautela per i giorni a venire.

 

© 2021, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button