Venti forti e bufera di neve sui polacchi al K2

campo base k2

Notte dura al campo base del K2 per la spedizione polacca che sta tentando la prima invernale dell’Ultimo Ottomila. Venti a 60 km/h e bufera di neve. Prima che il maltempo si abbattesse sul K2, durante la tregua al cb sono rientrati i soccorritori del Nanga Parbat bloccati a Skardu dal 28 gennaio scorso (Denis Urubko, Adam Bielecki e Piotr Tomala). Botor è rientrato in Polonia per motivi personali.

Parte della squadra polacca, Marek Chmielarski e Artur Małek, ha fatto una ricognizione ai campi allestiti in alto. Poi sono ridiscesi per il maltempo.

© 2018, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button