Vilminore, gomme bucate alle auto degli escursionisti

Prese di mira otto auto parcheggiate nella parte alta del paese in Val di Scalve. L'amarezza del sindaco. Indagano i Carabinieri

È caccia alle streghe? Aria pesante, altro che la pandemia avrebbe fatto diventare più buoni. Come spesso accade, la paura genera odio e violenza…
Sapete cosa è accaduto in Val di Scalve, precisamente nella frazione Nona di Vilminore nella Bergamasca?

Sabato scorso alcuni escursionisti al ritorno alle macchine hanno trovato le loro auto con le gomme bucate. Otto auto. Di queste sei residenti in valle. Erano usciti per una passeggiata, diciamo per sgranchirsi le gambe, il cuore e il cervello dopo due mesi di confinamento da Covid-19. Pare che abbiano bucato più di una gomma per auto, così per evitare di poter tornare a casa con quella di scorta.

Il messaggio del Sindaco di Vilminore

Provo profonda amarezza per l’accaduto – dice Pietro Orrù Sindaco di Vilminore -. Un comportamento da irresponsabili che testimonia la poca lungimiranza e la miopia di chi ha compiuto un gesto tanto ignobile senza peraltro considerare che sono stati forati diversi pneumatici degli scalvini che – dopo 2 mesi di quarantena – avevano pensato di fare una passeggiata in montagna. In primis mi preme ricordare che le montagne non sono nostre e soprattutto che se si ritiene questo il modo per aiutare a rilanciare il settore turistico, allora la tanta sognata ripresa non la vedremo mai. Scusandomi a nome di tutti i Cittadini, rinnovo l’invito ai turisti danneggiati a tornare a visitare la Val di Scalve e nel mentre a passare a trovarmi anche per potermi sdebitare in qualche modo.

Sull’accaduto stanno indagando i Carabinieri di Vilminore.

fonte: l’Eco di Bergamo, Facebook 

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button