Weisshorn, il ghiacciaio torna a far paura

Nell'ultimo periodo si muove più velocemente. Nel 1636 causò 37 vittime a Randa

NELLA NOTIZIA
  • l Weisshorn è una montagna di 4.505 mt situata nelle Alpi Pennine, in territorio svizzero. Posta a nord del Cervino e a nord ovest di Zermatt

Ghiacciaio sulle Alpi svizzere a rischio crollo. È il Bisgletscher, il ghiacciaio sopra Randa, in Vallese. Nella valle di Zermatt. E negli ultimi giorni il ghiacciaio pensile torna a preoccupare. In passato ha procurato terrore e morte: nel 1636 una valanga di ghiaccio fece 37 vittime a Randa, il 5 febbraio 1980 il ghiaccio occupò strada e ferrovia, per fortuna non ci furono vittime.

Il ghiacciaio si muove, solitamente 5-10 centimetri al giorno. Ma ora la sua velocità è aumentata. Grazie a telecamere fisse è stato notato che le fessure nel ghiaccio si aprono sempre di più e sempre più in fretta.

Randa – si trova a circa 3 km di distanza dal ghiacciaio – ha imparato a conviverci ed è prnta alle emergenze: esiste infatti un sistema radar che monitora crolli e valanghe; poi in tempo reale si può aprire e chiudere la strada e la ferrovia.

Di recente sul Weisshorn si sono staccati circa 50mila metri cubi di ghiaccio. Situazione da tenere sotto controllo anche se, trattandosi di ghiacciai pensili, è la loro natura raccogliere e scaricare massa.

fonte: rsi.che/ foto: wikipedia

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button