Xia Boyu con due protesi in vetta all’Everest

everest

Il cinese 70enne Xia Boyu stamani è diventato il primo alpinista al mondo con doppia amputazione a salire sull’Everest dal versante nepalese. Il cinese perse gli arti (per congelamento) nel ’75 proprio nel suo primo tentativo di salire sulla vetta più alta del mondo. Questo era il suo 5° tentativo. È il secondo con doppia amputazione alle gambe a scalare l’Everest, nel 2006 l’alpinista Mark Inglis (Nuova Zelanda) salì dal versante tibetano.

In vetta anche l’alpinista nepalese Nima Jangmu Sherpa, i cinesi cinese Liu Yi,  Wu Jie, Lok Kee Siu, Mikey Foreal, Ajie Hu e Gao Li.

Foto: Mingma G. Sherpa

© 2018, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button