A Madonna di Campiglio seduti tra Cesare Maestri e Bruno Detassis

La panchina con i due personaggi simbolo della cittadina posizionata all'esterno dell'ufficio informazioni

Seduti con Cesare Maestri e Bruno Detassis. A Madonna di Campiglio è stata posizionata una panchina in legno di cimbro all’esterno dell’ufficio informazioni Apt. Raffigura i due forti alpinisti simbolo di Madonna di Campiglio. “Il Re del Brenta” e “Il Ragno delle Dolomiti”. L’opera è stata realizzata dalla Scuola di Legno e di Intaglio di Praso su commissione della Pro Loco Madonna di Campiglio.

Gian Maestri Oggi due grandi amici si sono ritrovati. Due persone che nel corso della loro esistenza hanno condiviso l’amore per la montagna facendola diventare lo scopo ed il teatro della loro vita.
Bruno Detassis e Cesare Maestri sono stati ricordati a Madonna di Campiglio con un’opera scolpita su legno, che li raffigura in una delle occasioni in cui si scambiavano i loro racconti ed emozioni legate alle nostre cime, una delle loro tante chiacchierate fatta magari fuori dal Brentei.
Per me è stata un’emozione grandissima ritrovarmi lì con Cesare dopo pochi mesi che se ne è andato, mettergli un braccio intorno alle spalle e salutarlo di nuovo, averlo ancora così vicino.
Voglio ringraziare da parte della nostra famiglia e dal profondo del mio cuore chi ha fatto in modo che ciò fosse possibile, la Pro Loco di Campiglio che ha portato avanti questa idea con tutti gli amici che ne fanno parte, il Comune di Pinzolo che ha creduto in questa iniziativa, la nostra APT per aver accolto Bruno e Cesare proprio davanti al cuore della nostra Campiglio, e la comunità intera che ancora li ricorda con affetto.
Bruno e Cesare sono li, a chiacchierare, se qualcuno vuole passare un momento con loro saranno felici di far loro compagnia.

 

LEGGI ANCHE Gian Maestri: Vi racconto due ricordi indelebili di papà…

 

gian maestri

 

© 2021, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button