Carlos Garranzo al K2: “Targa ricordo a Sergi Mingote al Gilkey Memorial”

Lo spagnolo tenterà di salire sul K2 e cercherà di trovare tracce di Sapdara, Snorri e Mohr

La stagione pakistana tra tanti dubbi. Alcuni hanno abbandonato, come Marco Confortola, Stefi Troguet e altri, altri sono in attesa di partire. Innumerevoli i problemi per il visto, il trovare un biglietto aereo, le vaccinazioni e i test…

Sul K2 questa estate dovrebbe esserci anche Carlos Garranzo Ibañez, al quale è stato cancellato già due volte il volo. Ma lo spagnolo spera di partire a giorni.

Il mio volo è stato cancellato per la seconda volta. Dovrei partire il 17 giugno, ma ci crederò quando metterò piede sul suolo pakistano. Diversi altri alpinisti che conosco stanno vivendo difficoltà simili.

Garranzo (vigile del fuoco in pensione al Comune di Cartagena) era al K2 lo scorso inverno, poi ha rinunciato per problemi di salute. Era col suo amico fraterno, compagni di tante avventure. Sergi Mingote. Dopo la sua partenza, Mingote è morto, precipitando sulla montagna.

 

LEGGI ANCHE Sergi Mingote e quel sogno spezzato

 

Targa ricordo per Mingote

Garranzo porterà una targa-ricordo a Mingote da affiggere al Gilkey Memorial, il sito che onora coloro che sono morti sul K2.

Tracce di Sapdara, Snorri e Mohr

Poi tenterà la salita al K2 insieme a un portatore d’alta quota e cercherà di trovare alcune prove di quello che è successo ad Ali Sadpara, John Snorri e Juan Pablo Mohr.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button