Cazzanelli, Favre e Gheza: probabile 1^ salita sul Seimila Yasa Thak

La salita dei tre italiani in fase di acclimatamento prima del Tengkangpoche

Cazzanelli Abbiamo aspettato parecchio tempo per capire se questa salita fosse una prima o meno. Però ad oggi non abbiamo ancora trovato delle risposte. Ci fa piacere comunque condividere questa avventura che abbiamo vissuto all’inizio della nostra spedizione in Nepal. Dovevamo completare il nostro acclimatamento, ma allo stesso tempo volevamo scalare qualcosa di intrigante perciò è nata l’idea di esplorare la parete sud dello Yasa Thak. In due giorni io abbiamo salito questa linea che abbiamo deciso di chiamare *Himalayanos Desperados*. Il nome arriva dal fatto che il secondo giorno dei banchi di nebbia hanno avvolto la parete e da quel momento in avanti abbiamo navigato a vista in maniera un po’ desperada. Cercheremo altre informazioni su questa montagna!

François Cazzanelli dà notizia di questa probabile prima sui suoi canali social. Si tratta, come detto, dello  Yasa Thak, situato nella valle di Rolwaling (6.141 mt). Lo hanno scalato prima di salire sul Tengkangpoche.

 

LEGGI ANCHE Missione compiuta per il team italiano su Kondge Ri e Tengkangpoche

 

François Cazzanelli, Emrik Favre e Leonardo Gheza hanno voluto dedicarsi, in fase di acclimatamento, infatti deciso di dedicarsi a qualcosa di intrigante. Hanno impiegato due giorni, con un bivacco in parete. Dopo la vetta sono scesi per la cresta est.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button