Cervinia: nuova valanga sulle piste da sci, nessun disperso

La nuova valanga si è staccata dalle pendici del Cervino intorno alle 20:00 quando le piste erano chiuse. Ieri mattina altra valanga, il cui soffio è arrivato sino in paese. Nessun danno a persone o cose, solo tanto spavento

valanga

 

Ieri sera una nuova valanga di grosse dimensioni si è staccata dalle pendici del Cervino ed è finita sulla pista di sci numero 5. È accaduto poco dopo le 20 quando la pista era chiusa. Ad accorgersi della valanga sono stati i battipista che si sono trovati di fronte, all’improvviso, un muro di neve alto alcuni metri. “Stiamo cercando di capire cosa l’abbia innescata – spiega all’Ansa la guida Giuliano Trucco, membro della Commissione valanghe – e al momento non risultano persone coinvolte”. Se le condizioni meteo lo permetteranno, questa mattina verrà effettuato un sopralluogo con l’elicottero nella zona del Picco Muzio e del Furggen da dove potrebbe essere partita la valanga.

 

Ieri mattina, invece, intorno a mezzogiorno, un soffio di una grossa valanga ha raggiunto il paese. La nuvola ghiacciata è arrivata in varie zone del centro, addirittura spalancando porte e finestre. Il sindaco di Valtournenche, Deborah Camaschella, «Per fortuna non ci sono stati danni e non c’è pericolo per il centro abitato o per le strade».

 

cervinia valanga

 

“Per alcuni minuti – ha raccontato un testimone – è calato il buio in tutta la zona”. Nessuna persona è rimasta coinvolta nella valanga e non sono stati segnalati danni alle cose.

La slavina ieri ieri mattina si è staccata dai Jumeaux, nella cresta delle Grandes Murailles ed è caduta in direzione del paravalanghe che protegge l’area del golf.

 

© 2016, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button