Cervino CineMountain Festival torna alla grande

Mauro Corona aprirà il Cervino CineMountain Festival. Poi Kammerlander, Cazzanelli, Berthod

Il Cervino CineMountain Festival non si ferma e torna, in anticipo su tutti, con la XXIII edizione in programma a Breuil-Cervinia e Valtournenche dall’1 al 6 agosto 2020.
Protagoniste come ogni anno saranno le grandi imprese alpinistiche e la vita ai confini del mondo. A partire dai racconti degli ospiti delle grandi serate e delle matinées culturali.

Tra gli ospiti…

Tra i primi ospiti annunciati Mauro Corona, che aprirà il festival. Hans Kammerlander e François Cazzanelli, la storia passata e futura dell’alpinismo sul Cervino. E l’ex alpinista Didier Berthod, con il suo racconto di conversione religiosa e tanti altri che saranno svelati nel corso delle prossime settimane.

I film del Cervino CineMountainFestival

E poi i film in concorso, tra i quali i Grand Prix des Festival, gli Oscar della Montagna. Selezionati tra i vincitori dei più importanti festival internazionali. E ancora le matinée, con le presentazioni delle ultime novità editoriali, la libreria del festival.
E tutto intorno lo splendido scenario del Cervino. Tra trekking, passeggiate, escursioni e perché no, lo sci nell’unica località italiana dove è possibile scivolare sulla neve anche in estate.

Rilancio del turismo

Questa edizione, più delle altre, diventa un’occasione per rilanciare il turismo e la cultura nel nostro Paese, per conoscere una delle località più belle, cartolina delle Alpi italiane nel mondo e godersi le vacanze in sicurezza e all’aria aperta.

 

leggi anche Arrampicare a Santa Teresa di Gallura

 

Il cuore dell’evento

Cuore del Cervino CineMountain Festival di quest’anno sarà il legno, elemento caro alle popolazioni delle terre alte come matrice della cultura materiale.
Di legno è il tronco che sostiene gli alberi, con il legno si possono costruire le case, gli arredi, gli utensili usati nei lavori tipici montani praticando i quali si è sempre in contatto con questo materiale.
Semplice e raffinato il legno evoca il legame profondo tra uomo e natura, sublimato proprio dall’arte della scultura che ne interpreta il legame misterioso.

 

Il Cervino CineMountain Festival

Il Cervino CineMountain, festival internazionale di film di montagna più alto d’Europa che si svolge ai piedi del Monte Cervino, è uno degli eventi centrali della programmazione culturale estiva della regione Valle d’Aosta
Se la sua posizione geografica (si svolge a quota 2000 metri) gli vale il titolo di Festival più alto del mondo, la natura del suo programma e dei suoi intenti lo configurano, assieme al Festival di Trento, come la più importante realtà interamente dedicata al cinema di montagna in Italia.

Sin dalla prima edizione, nel 1998, è la montagna la vera protagonista, ma la montagna è anche il “pretesto” per affrontare tematiche strettamente correlate ad essa: l’ambiente, il clima, l’avventura, lo sport, la cultura e la storia. Tra i vari premi nelle diverse categorie, dal CAI, Club Alpino Italiano, viene assegnato quello per il miglior film di alpinismo.

Fulcro della manifestazione è il Festival Concorso che seleziona il meglio della filmografia di montagna rappresentato dai film vincitori dei Grand Prix nei festival del circuito IAMF (International Alliance for Mountain Film), decretando così l’Oscar degli Oscar della montagna.

Il Cervino CineMountain Festival è socio fondatore di IAMF, che riunisce 20 festival di film di montagna nel mondo e un museo (Museo Nazionale della Montagna di Torino), rappresentando 16 paesi di Europa, Asia e Sud America.

Dalla sua nascita ad oggi il CineMountain ha presentato più di 700 film che rappresentano il meglio della cinematografia di genere nazionale ed internazionale.

Il Cervino CineMountain è una manifestazione voluta e promossa dal Comune di Valtournenche e organizzata dall’Associazione Culturale Monte Cervino.

Il Presidente

Il Presidente del Cervino CineMountain è Antonio Carrel, guida storica del Cervino, per molti anni sindaco di Valtournenche, personaggio emblematico della Valle.

I Direttori

Il Cervino CineMountain ha scelto la formula della codirezione puntando sulla complementarità dei ruoli:

– Luisa Montrosset, che da anni opera in ambito europeo, si adopera per allargare gli orizzonti della manifestazione creando partenariati e nuove collaborazioni.
– Luca Bich, laureato in cinematografia documentaria presso il DAMS di Bologna; nel 1992 idea e organizza la rassegna itinerante Filmontagna, e dal 1995 la rassegna Strade del Cinema, divenuta festival internazionale del cinema muto musicato dal vivo. Regista anch’esso, è un esperto di filmografia di montagna e antropologica.

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close