Cervino e Jungfrau, stop salite delle guide alpine svizzere

Nuove sospensioni sulle Alpi in questa torrida estate. Anche alla luce della tragedia di tre settimane fa sulla Marmolada. Pochi giorni fa le guide alpine italiane hanno deciso di sospendere le salite al Monte Bianco e al Cervino, ora anche i colleghi elvetici prendono la stessa decisione. Per la normale al Cervino e alla Jungfrau. Una decisione, questa delle guide di Grinderwald, che arriva per la prima volta in più di 100 anni.

LEGGI ANCHE Guide Alpine sospendono salite Cervino e Monte Bianco

Il motivo? A causa dello scioglimento della neve c’è un forte rischio di caduta di massi nella zona della vetta. E, scrive la stampa locale, negli ultimi tempi si sono sfiorati diversi incidenti.

La decisione non è stata facile, ma ben ponderata – afferma Tina Gertsch, responsabile dell’ufficio locale delle guide alpine -. La Jungfrau sarà ancora lì l’anno prossimo e inoltre ci sono molte altre bellissime destinazioni di vetta nella regione.

Stessa situazione al Cervino. Pure a Zermatt (VS), le guide alpine locali hanno deciso di cambiare itinerari o di fermarsi. Troppi rischi a causa dei possibili crolli di pietre, anche di grosse dimensioni, difficili da prevedere. E, sui ghiacciai, i ponti di neve, indeboliti dal calore, che coprono i crepacci.

Ricordiamo che in Francia, dalla scorsa settimana le autorità sconsigliano di percorrere la via classica del Monte Bianco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button