Covid-19: voglia di montagna, anche i francesi alzano la voce

Una petizione online ha raggiunto in pochi giorni oltre 76mila firme

Non solo in Italia (dove sono state presentate petizioni su Ali e Appennino, ARTICOLO QUI), anche gli appassionati di montagna francesi stanno facendo sentire la loro voce. Vogliono tornare sui sentieri di montagna.
Una petizione ha raccolto già 76.000 firme, tutti si sono uniti all’appello di Billy Fernandez, guida alpina dell’Alta Savoia. Chiedono un “accesso responsabile alla natura. Camminare nella natura non influisce sulle regole del distanziamento sociale e non provoca un aumento degli incidenti”.

I firmatari chiedono a Emmanuel Macron di modificare il decreto che istituisce il confinamento almeno fino all’11 maggio “al fine di autorizzare l’accesso agli spazi naturali. A condizione di rispettare rigorosamente le regole del distanziamento sociale, ed esclusivamente per le attività che oggettivamente non presentano più rischi rispetto alle attività domestiche o di giardinaggio. Lasciamo alle autorità la definizione di questo quadro, anche prevenendo il possibile sovraffollamento che è dannoso per la fauna, la flora e l’ambiente”.

Supportato da quindici personalità, tra cui l’ex ministro dell’ecologia Delphine Batho o l’alpinista Lionel Daudet. Billy Fernandez e la dott.ssa Solène Petitdemange si sono posti l’obiettivo di 100.000 firme.

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button