Denis Urubko e il suo “Eccesso di montagna”

Il libro (Priuli&Verlucca Editori) ripercorre numerose avventure di Urubko nel quale il forte alpinista si apre come in un diario, un lungo racconto con lo sguardo all'indietro

Denis Urubko Questo libro è per me uno sguardo all’indietro. Mi tornano alla mente il freddo e il colore, il mio stato d’animo, i pensieri. E spero che anche a voi non risulti indifferente questo sguardo attraverso il prisma della montagna. L’alpinismo è il filo sul quale ho infilato gli eventi, istituendo parallelismi, valutando e ponderando la sostanza di quanto accadeva. Tutto in questo libro è legato alle scalate. Le montagne sono diventate il metro attraverso il quale tagliar via il superfluo dagli animi umani.

La Copertina, Priuli&Verlucca Editori

Denis Urubko in questo libro si apre, si confida, quasi come fosse un diario, e parla delle sue avventure. Uno spaccato di vita del forte alpinista russo sulle grandi montagne del mondo, tra Kazakistan, Himalaya e Karakorum.
E ne ha cose da raccontare. Denis Urubko ha al suo attivo oltre 1500 ascensioni, di cui oltre 40 in solitaria. Dopo nove anni, nel 2009 conclude la salita di tutti i 14 Ottomila, ed è l’ottavo al mondo a salirli tutti senza ossigeno. In più ne sale cinque una seconda volta (nuove vie al Broad Peak, al Manaslu e al Lhotse, oltre al Makalu e al Gasherbrum II, prime ascensioni invernali).
Anche questa volta Denis Urubko sceglie gli argomenti da raccontare: dal suo vastissimo e ventennale archivio di avventure trae gli episodi non in ordine temporale e neppure geografico, bensì quelli che sono legati dal sottile filo dell’esperienza personale, a gruppi omogenei solo nel suo ricordo. Il risultato è come un lungo discorso che l’autore ci fa, seguendo magistralmente il disordine che un uditorio evoluto ha bisogno di scorgere e vivere. Come in una sera davanti al camino.

______________

Collana: campo/quattro

Anno: 2012

Volume: Cartonato con sovraccoperta plastificata a colori

Formato: cm 14×21,5

Pagine: 304

Prezzo: 19,50 euro

_______________

ACQUISTA SU PRIULI&VERLUCCA

 

L’AUTORE

Denis Urubko è nato a Nevinnomyssk il 29 luglio 1973), russo naturalizzato polacco. Vive in Italia, nella Bergamasca.
Nel 2009 è divenuto il quindicesimo uomo ad aver salito tutti i quattordici ottomila ed il nono ad averli scalati senza ossigeno. Ha inoltre realizzato la prima salita invernale di due ottomila, il Makalu e il Gasherbrum II, in entrambi i casi in compagnia dell’alpinista italiano Simone Moro. Ha anche aperto tre nuove vie su tre diversi ottomila.
Dopo essersi appassionato da giovane al teatro e alla recitazione nel 1993 a vent’anni si trasferisce in Kazakistan per poter essere arruolato nel gruppo sportivo militare e dedicarsi a tempo pieno all’alpinismo. Nel 1999 viene contattato da Simone Moro e Mario Curnis per compiere la salita dei cinque settemila della Russia, impresa che Urubko riesce a completare in 42 giorni. Poi gli ottomila ed è un susseguirsi di imprese…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button