È morto il grande alpinista e portatore pakistano “Little Karim”

Aveva 72 anni, ha salito diversi 8000 ed accompagnato tanti alpinisti nelle loro imprese (tra cui Messner e Bonington). Era piccolo di statura ma aveva capacità fisiche straordinarie

È morto il famoso alpinista e portatore d’alta quota Muhammad Karim. È morto oggi all’età di 72 anni all’ospedale militare di Rawalpindi dove era ricoverato da alcuni mesi per una malattia al fegato.

Il Pakistan, dopo Muhammad Ali Sapdara, ha perso un altro alpinista esperto di fama mondiale. L’alpinista è stato anche aiutato dal Governo del suo Paese che si è fatto carico delle spese per le cure. Decisione che il Governo prese dopo la pubblicazione di un video in cui il figlio di Kariminformava che a causa delle difficoltà economiche della famiglia, lo scalatore  era costretto a mettere all’asta la maglia autografata regalata dal calciatore Cristiano Ronaldo.

Little Karim

Noto come “Little Karim”, proveniva dalla valle Hushe del distretto di Ghanche nel Gilgit Baltistan. Era schivo e umile. Nonostante le sue piccole dimensioni (un metro e cinquanta), le sue capacità fisiche in quota erano assolutamente straordinarie. Ha accompagnato i più grandi himalaisti, da Chris Bonington a Reinhold Messner e altri.
Il nomignolo di “Little Karim” gli fu dato dal capo di una spedizione francese nel 1979. Nel team c’erano tre portatori che si chiamavano Karim e per aggirare il problema il capo spedizione li chiamò Big, Medium e Little.

Un documentarista francese, Laurent Chevallier, ha girato due documentari su Karim. Anche un team  spagnolo ha scritto un libro sulla vita di Little Karim e ha anche girato un film nel 2000.

La curiosità

Nel 1978 Chris Bonington stava selezionando i portatori per il suo tentativo al K2. Tra questi c’era anche Mohammad Karim, ma Bonington gli rispose più volte: “Sei troppo piccolo e non puoi diventare un membro del nostro team”. Little Karim non si scoraggiò, infilò la testa tra le gambe di Bonington e lo sollevò sulle spalle e si mise a correre. Little Karim fece parte della spedizione del britannico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button