Gran Sasso, ritrovata morta donna dispersa

Ritrovata morta stamattina verso le 8 la donna dispersa da ieri sul versante teramano del Gran Sasso. L’elicottero del 118, partito dalla base di Preturo (Aq) e in volo da questa mattina all’alba, l’ha infine avvistata nel Vallone dei Ginepri, a circa 2500 m s.l.m e sta provvedendo al recupero.

Il Cnsas fa sapere che probabilmente la morte è stata causata da un distaccamento nevoso.

La donna, 46 anni, D.D.F. di Roseto degli Abruzzi, pare volesse raggiungere la cima del Corno Grande, ma non è rientrata, così è scattato l’allarme intorno alle 18 di mercoledì dai familiari. Aveva parcheggiato il suo camper a Prati di Tivo. Ieri sera, dalla base di Pratica di Mare, ha raggiunto il luogo un elicottero dell’Aeronautica Militare che, a disposizione dei Tecnici del Soccorso alpino, ha trasportato in quota delle squadre e per la ricerca notturna. Sul luogo anche i vigili del fuoco e i carabinieri.

I Soccorsi hanno focalizzato le ricerche sui sentieri per il rifugio Franchetti,  Passo del Cannone e Ghiacciaio del Calderone.

© 2019 – 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button