I Paesi alpini si spostano di 2,5 cm l’anno verso nord-est

A rilevare gli spostamenti lenti e costanti sulla placca europea è una campagna di misurazioni in corso in Svizzera

Le Alpi si spostano di 2,5 cm all’anno. Verso nord-est. A spostarsi sono tutti i Paesi alpini. Lo si sa grazie alle nuove misurazioni in corso in Svizzera degli specialisti dell’Ufficio federale di topografia swisstopo che lavorano senza sosta da aprile sino ad ottobre 2022 per misurare 220 punti fissi con la massima precisione.

I punti fissi sono marcatori fissi sul terreno le cui coordinate esatte sono note. Servono come base per la misurazione. Al giorno d’oggi, la posizione di un punto di misurazione viene determinata con l’aiuto di sistemi di navigazione satellitari. La posizione del punto può essere così specificata con una precisione di qualche millimetro. Il confronto con i risultati delle misurazioni di controllo, che hanno luogo ogni sei anni, permette anche di indicare la stabilità del punto.

Una rete di 220 punti di misurazione

La Svizzera si serve di una rete di 220 punti fissi e 41 stazioni permanenti GNSS per la triangolazione nazionale. Durante la campagna di misurazione saranno misurati tutti i 220 punti. Prima dell’utilizzo dei sistemi satellitari, ciò richiedeva anni, se non decenni.

Daniel Willi, responsabile misurazione nazionale geodetica Swisstopo La sfida più grande risiede ora nella logistica e nell’organizzazione. Occorre una buona pianificazione per garantire che le diverse squadre, il materiale necessario e i veicoli siano operativi nel posto giusto e al momento giusto.

Vantaggi per la popolazione

Il posizionamento preciso è importante non solo per swisstopo, ma anche per tutti gli utenti di geodati in Svizzera, in particolare nella misurazione ufficiale, dove vengono rilevati e tracciati i confini delle proprietà. Inoltre, i punti fissi permettono la costruzione di infrastrutture come ponti, strade o condutture, ciò che non sarebbe possibile senza la determinazione dell’esatta posizione. La campagna di misurazione in corso sostiene così indirettamente il lavoro di tutti gli utenti che fanno affidamento su coordinate precise.

Non c’è niente di irremovibile

La Svizzera, insieme ai Paesi limitrofi, si sposta lentamente ma costantemente di circa 2,5 cm all’anno verso nord-est, sulla placca europea. Inoltre, si verificano cambiamenti millimetrici anche sul suolo svizzero; risultano, ad esempio, dal sollevamento alpino ancora in corso. La misurazione di controllo effettuata periodicamente da swisstopo permette di determinare questi minimi movimenti.

swisstopo

Il sistema globale di navigazione satellitare GNSS

L’attuale campagna di misurazione si basa sui sistemi globali di navigazione satellitare, chiamati GNSS. GNSS è un termine collettivo per i singoli sistemi di navigazione satellitare come quello europeo detto Galileo o quello americano detto GPS. Per determinare la posizione di un punto fisso e anche per la misurazione di controllo corrente, un ricevitore registra i segnali di almeno quattro satelliti durante due giorni. Questo permette di ottenere una precisione nell’ordine del millimetro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button