In 61 bloccati in un pub per la neve: “Stiamo bene, abbiamo molta birra”

Sono rimasti bloccati da venerdì a domenica: erano andati in un locale nel Parco nazionale del Dales per una cover degli Oasis. Poi la tempesta...

Che avventura per una sessantina di persone bloccate in un pub del Regno Unito. Il più alto pub dell’isola, dicono da quelle parti. Beh, in molti si erano recati al Tan Hill per ascoltare un tributo agli Oasis anche se le previsioni meteorologiche davano una tempesta. Il risultato è che, da sabato sera, 61 persone sono rimaste bloccate al Tan Hill, una locanda nel Nord Yorkshire (Parco nazionale del Dales) a 560 metri sul livello del mare. Letteralmente sepolta sotto la neve.

Un cliente alla BBC Ma abbiamo una buona scorta di birra, siamo diventati tutti amici come una grande famiglia e qualcuno non vorrebbe andarsene più.

Il fatto di trovarsi ‘intrappolati’ in un pub ben fornito di pinte di birra e arrosti ha reso la sosta forzata di tre notti quantomeno inebriante. Venerdì sera al Tan Inn suonavano i Noasis, una cover band degli Oasis. Tra una canzone e l’altra la neve scendeva copiosa. Quando i primi hanno deciso di prendere una boccata d’aria hanno trovato la porta del pub bloccata da oltre un metro di neve. Nessun smarrimento. Si sono organizzati con letti di fortuna. E lì sono stati costretti a restare anche sabato. Soggiorno, come dicono, diluito dalle birre cantando canzoni dei due fratelli Gallagher, Noel e Liam. Domenica sera sono arrivati i soccorsi che hanno trasportato al sicuro tutti i clienti, i gestori e la band, ormai ribattezzata sui social i “Snowasis”.

 

 

Molti clienti, compreso il gestore del pub, hanno fatto amicizia. E hanno deciso di incontrarsi una volta all’anno per ricordare questa due giorni di musica, birra e neve…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button