John Snorri, dall’Islanda ai Giganti della Terra

Primo islandese a salire in vetta a K2 e Lhotse. Scomparso sul K2 insieme a Ali Sapdara e Juan Pablo Mohr

John Snorri Sigurjónsson (Ölfus, 20 giugno 1973 – K2, disperso dal 5 febbraio – dichiarato morto il 18 febbraio 2021) è stato un alpinista islandese.

Biografia

Nel maggio 2017 divenne il primo islandese a raggiungere la vetta del Lhotse sull’Himalaya. Il 28 luglio dello stesso anno divenne il primo islandese a raggiungere la vetta del K2. Il 4 agosto 2017 scalò la vetta del Broad Peak (8051 m).

Il 5 febbraio 2021, John Snorri, il pakistano Ali Sadpara e il cileno Juan Pablo Mohr sono scomparsi mentre tentavano l’ascesa del K2.

Fin dalla giovane età Snorri ha coltivato la passione per la natura, la montagna, l’esplorazione. Era sposato e aveva 6 figli.

Carriera alpinistica

Il suo primo successo degno di nota è stato il Monte Bianco nel 2011, la montagna più alta delle Alpi.

Negli anni successivi ha conquistato alcune delle vette più impegnative del mondo:

  • Ama Dablam (6.812 metri) nel 2015
  • Monte Elbrus (5.642 metri) nel 2016
  • Lhotse (8.516 metri) nel 2017 (primo islandese in vetta)
  • K2 (8.611 metri) nel 2017 (primo islandese in vetta)
  • Broad Peak (8.047 metri) nel 2017
  • Cervino (4.478 metri) nel 2018
  • Manaslu (8.156 metri) nel 2019

 

 

© 2021, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button