La casa di Fosco Maraini sulle Apuane diventa un museo

La casa di Fosco Maraini sulle Apuane, nel comune di Molazzana (Lucca), diventa un museo entrando a far parte della rete museale dell’associazione nazionale Case della memoria.

Casa Maraini fa parte di un piccolo gruppo di case isolate in località Pasquìgliora, su una propaggine del monte Rovaio (gruppo delle Panie), a mille metri di quota. Un luogo remoto (senza strada, senza acqua se non alla fonte a dieci minuti di cammino, senza energia elettrica nei primi anni) dove Maraini riallacciò i legami con le Alpi Apuane, le montagne della sua giovinezza, trascorrendovi tra il 1975 e il 2004, anno della sua morte, lunghi periodi ogni anno e tutte le estati. Con l’acquisto della casa Maraini divenne proprietario anche di parte di un vicino castagneto.

Andrea Talani, sindaco di Molazzana Orgogliosi che un personaggio come Maraini abbia scelto di vivere gli ultimi anni della sua vita e di riposare per l’eternità nel nostro territorio. Vogliamo, con l’acquisto della sua abitazione e la creazione della casa museo, creare un legame indissolubile tra Molazzana e Maraini che possa dare slancio e sviluppo al turismo e alla cultura nella nostra magnifica valle, valorizzando il suo lascito culturale.

 

Adriano Rigoli, presidente Case della Memoria Quella di Maraini rappresenta una tipologia di casa museo in cui come associazione crediamo fermamente. Un luogo che rappresenta una testimonianza del messaggio di Maraini, ma che diventa anche il punto di partenza per una riscoperta e la valorizzazione del territorio in cui è immersa.

 

fonte

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button