La nuova sfida di Kilian Jornet: correre per 24 ore consecutive

La sfida Phantasm 24 si terrà nei prossimi giorni in Norvegia. La distanza più lunga percorsa in 24 ore fu realizzata nel 1997 da Yiannis Kouros: 303,506 km

Kilian Jornet, di corsa per 24 ore consecutive. È questa l’ultima sfida dell’ultrarunner catalano: Phantasm 24!

La sfida di Kilian Jornet

 

Kilian Jornet Lo sport è per me un modo per esplorare e trovare la conoscenza di sé. In questa ricerca, l’anno scorso ho passato 24 h ad arrampicarmi con gli sci per fare il massimo dell’elevazione possibile. Quest’anno sono scesa dalla montagna per provare la mia resistenza a terra piatta, correndo per un’intera giornata su una pista. Sarà divertente / doloroso vedere fino a che punto posso correre in 24 h.

 

 

Su una pista in Norvegia, il runner di montagna più premiato della storia correrà per 24 ore consecutive.

Quando?

Non è stata ancora decisa la data della sfida. Molto dipenderà dal clima locale. Probabilmente il 21 o il 22 novembre. La sfida potrà essere seguita sui canali social di Jornet.

 

LEGGI ANCHE Invernale K2, gli sherpa che avranno un ruolo cruciale

 

La distanza più lunga in 24 ore…

La distanza più lunga percorsa in 24 ore fu realizzata nel 1997 da Yiannis Kouros: 303,506 km (188,590 miglia).

Parliamo dell’uomo che ha scalato l’Everest due volte in una settimana. L’uomo che ha sbaragliato avversari nelle gare di ultratrail.

Phantom 24 si terrà sulla pista di Måndalen, in Norvegia. Lì dove il catalano vive. A causa della pandemia COVID-19 lo stadio sarà chiuso agli spettatori durante l’evento. E per rendere ufficiale la gara si sfideranno anche diversi affermati ultra-runners norvegesi.

Il precedente record di Yiannis Kouros, per Jornet è…

Assolutamente selvaggio. Sono così tanti chilometri che non riesco nemmeno a visualizzarli. Conosco la velocità che devo mantenere ogni ora, ogni chilometro e ogni giro. Naturalmente, le prime 10 ore saranno un po’ più veloci e poi rallenteranno ora dopo ora, quindi ho un piano preciso e so quanto dovrò correre ogni ora. La cosa importante è non avere problemi muscolari ed essere in grado di mangiare senza avere grandi momenti critici” ha dichiarato Jornet.
La motivazione è quella di uscire dalla mia zona di comfort, provare sfide diverse e vedere cosa sono in grado di fare.

 

Jornet cambierà direzione ogni quattro ore sulla pista. Ci si aspetta che le temperature scendano fino a zero gradi Celsius di notte e oscillino tra 8-15 gradi durante il giorno.

foto

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button