La “Visione verticale” di Alessandro Gogna in libreria

"Visione verticale. La grande avventura dell'alpinismo" il nuovo libro di Gogna. Editori Laterza

 

Alessandro Gogna torna in libreria con “Visione verticale. La grande avventura dell’alpinismo”.

A chi gli chiedeva perché voleva scalare l’Everest, George Mallory, il grande pioniere himalayano, rispose: «Perché è lì». Da Preuss a Bonatti, da Mallory a Messner, da Cassin a Honnold, tutti i grandi della storia dell’alpinismo hanno avuto una propria, personalissima, ‘visione verticale’.

 

Descrizione

L’apparente insensatezza di esporsi ad avventure che mettono a rischio la propria vita e l’impossibilità a resistere all’ignoto, le difficoltà e la brutalità della natura e i propri e umanissimi fantasmi: è il mistero e il fascino dell’alpinismo.

Perché scalare? Perché mettere a rischio la propria vita? E farlo facendo ricorso a ogni mezzo o seguendo un’etica rigorosa? Nel corso di quasi due secoli e mezzo di vita, l’alpinismo ha subito innumerevoli rivoluzioni. Non solo e non tanto delle tecniche e degli strumenti, quanto piuttosto della sua stessa etica, delle ‘visioni verticali’ che l’hanno attraversato.

C’è stato un alpinismo esplorativo, legato a una dimensione scientifica e conoscitiva; uno romantico, fondato sul confronto a ‘mani nude’ con la roccia; uno eroico, tutto teso alla ricerca della difficoltà estrema; fino alle forme commerciali e sportive che stiamo vivendo.

Ognuna di queste ‘visioni’ ha costruito una sua dimensione morale, su ciò che era lecito e ciò che non lo era, su come si ‘doveva’ andare in montagna e sul perché lo si faceva.
I grandi campioni, da Preuss a Bonatti, da Messner a Honnold, sono stati e sono anche portatori di una prospettiva che ha influenzato e condizionato migliaia di appassionati che ne hanno seguito gesta e fallimenti.
A differenza di ogni altro sport, la ‘prima’ invernale della parete nord del Cervino, la ‘prima’ in solitaria senza ossigeno di un 8000 in Himalaya, il free solo sul granito della Yosemite Valley sono imprese che hanno scatenato dibattiti infiniti e ci interrogano ogni volta.
Sono visioni che pongono domande sul senso stesso della nostra vita.

_______________________________

Editore Laterza
Collana I Robinson. Letture
Formato Libro
Pagine 240
Pubblicato 09/07/2020
Lingua Italiano
Prezzo 18,00 €

_______________________________

ACQUISTA

 

Alessandro Gogna

Alessandro Gogna (Genova, 29 luglio 1946) è alpinista di fama internazionale, storico dell’alpinismo, guida alpina e opinion maker (problematiche turistico-ambientali della montagna e tema della libertà in alpinismo).

Ascensioni

500 prime ascensioni nelle Alpi, Appennini e in altre catene montuose. Le principali (nelle Alpi): Scarason (Alpi Liguri), parete NE, prima ascensione (1967); Pizzo Badile, parete NE, via Cassin, prima invernale (1968); Grandes Jorasses, parete N, via Cassin, prima solitaria (1968); Grand Capucin, parete SE, Diretta dei Ragni, prima invernale (1969); Monte Rosa, parete E, via dei Francesi, prima solitaria (1969); Cervino, prima ascensione del Naso di Z’Mutt (1969); IIa Pala di S. Lucano, parete SW, prima ascensione (1970); Grivola, parete NE, via Cretier, prima invernale (1970); Marmolada di Rocca, parete S, prima ascensione via diretta (1970); Pilier d’Angle, per cresta integrale di Peuterey, prima invernale (1971); Cima di Terranova (Civetta), parete NW, via diretta, prima ascensione (1971); IIIa Pala di S. Lucano, parete S, prima ascensione (1972); Brenta Alta, spigolo NE, prima ascensione (1972); Grandes Jorasses, parete S, prima ascensione (1972); Aiguille de Leschaux, parete NE, via diretta, prima ascensione (1972); IIa Pala di S. Lucano, parete E, prima ascensione (1974); IVa Pala di San Lucano, parete S, prima ascensione (1974); Campanile dei Zoldani (Moiazza), parete W, via diretta, prima ascensione (1974); Palazza (Monti del Sole), parete SW, prima ascensione (1974); Liss dal Pesgunfi (Val Màsino), parete E, prima ascensione (1984); Cima di Pino Sud(Col Nudo), parete E, prima ascensione (2005).

 

leggi anche Oltre il confine con Ettore Castiglioni

 

Spedizioni

Annapurna, sperone NW, tentativo, 1973; Lhotse, parete S, tentativo, 1975; El Capitan (California), via Salathé, prima ascensione italiana (1978); K2, sperone degli Abruzzi (1979).

Altre attività

– Guida alpina e Maestro di Alpinismo, Consigliere CONAGAI dal 2015
– Conferenziere (400 conferenze in Italia e all’estero, dal 1968 ad oggi).
– Circa 200 articoli su giornali e riviste a diffusione nazionale.
– Tour leader di una ventina di trekking in Asia ed Africa, dal 1972 al 1978.
– Direttore di K3 Photo Agency dal 1988.
– Direttore di Kappatre Comunicazione dal 1989 al 2010.
– Amministratore e Past-president di Montana s.p.a, società di progettazione e consulenza nel campo ambientale.
– Editore dal 1982 Edizioni Melograno, oggi K3 Libri in Cordata.
– Fondatore, attuale garante, e segretario dal 1988 al 1991 di Mountain Wilderness.
– Autore di libri e monografie escursionistiche/alpinistiche (vedi sotto).
– Traduttore e/o revisore (da francese e inglese) di libri di montagna, natura e ambiente (vedi sotto).
– Ideatore e coordinatore di K3 Lavori Verticali per alcune importanti iniziative ambientali, come Marmolada Pulita, Free K2, Proteggi il Bianco, Aquila Verde, la bonifica dello Stèlvio, Save the Glaciers, Levissima forEverest, Bonifica CAI del Ghiacciaio del Baltoro, ecc.
– Trainer in corsi di formazione professionale tenuti per FABBRI, PIRELLI, OLIVETTI, ITALTEL, RSO, GLAXO WELCOME, MEDIASET, BANCA INTESA, TELECOM, ecc.
– Ideatore e redattore del GognaBlog, quotidiano d’informazione interattiva, www.gognablog.com

Pubblicazioni

– Grandes Jorasses Sperone Walker (Tamari, 1969 + Nordpress, 1999)
– Escursioni in Val di Fassa (Tamari, 1973)
– Zona del Prefouns (con Gianni Pastine, Tamari, 1974)
– Un Alpinismo di Ricerca (Dall’Oglio, 1975 + Seconda Edizione, Dall’Oglio, 1978)
– La Valle Gesso (Tamari, 1975)
– Il Gruppo Castello-Provenzale (con Gian Piero Motti, Tamari, 1976)
– Valmalenco vol. I (con Lorenzo Marimonti, Tamari, 1977)
– Valmalenco vol. II (con Lorenzo Marimonti, Tamari, 1977)
– Escursioni e arrampicate nel Canavese vol. I (con Gian Piero Motti, Tamari, 1980)
– K2 (con Reinhold Messner, BLV, 1979). In tedesco. Traduzioni: francese, inglese, italiano (De Agostini, 1980), giapponese
– 100 Pareti di Ghiaccio nelle Alpi (con Erich Vanis, Zanichelli, 1981)
– 100 Nuovi Mattini (Zanichelli, 1981 + Il Guyale, 2016)
– La parete (Zanichelli, 1981)
– Mezzogiorno di Pietra (Zanichelli, 1982)
– Rock Story (Edizioni Melograno, 1983)
– A piedi in Valtellina (con Giuseppe Miotti, De Agostini, 1984)
– Dal Pizzo Badile al Bernina (con Giuseppe Miotti, Zanichelli, 1986). Traduzioni: francese, tedesco
– Sentieri di Val di Fassa (Edizioni Melograno, 1987)
– Sentieri Verticali (Zanichelli, 1987)
– Corsa alla vetta (Atti del Convegno di Juval), Edizioni Melograno, 1988
– GSA II, Monte Bianco, Savoia, Gran Paradiso (con Marco Milani e Giuseppe Miotti, Priuli&Verlucca Editori/Edizioni Melograno, 1995
– GSA IV, Bernina, Masino, Oberland, Grigioni (con Marco Milani, Priuli&Verlucca Editori/Edizioni Melograno, 1996)
– GSA VII, Dolomiti Occidentali, Brenta e Prealpi Venete (con Marco Milani e Federico Raiser, Priuli&Verlucca Editori/Edizioni Melograno, 1997)
– GSA I, Alpi Marittime, Monviso, Alpi Cozie, Delfinato, Vanoise (con Marco Milani e Federico Raiser, Priuli&Verlucca Editori/Edizioni Melograno, 1999)
– Mesolcina – Spluga (con Angelo Recalcati, CAI – TCI, 1999)
– GSA III, Monte Rosa, Ossola, Cervino, Vallese (con Marco Milani e Federico Raiser, Priuli&Verlucca Editori/Edizioni Melograno, 2000)
– GSA V, Ortles, Adamello, Oròbie, Raetikon, Silvretta (con Marco Milani e Federico Raiser, Priuli&Verlucca Editori/Edizioni Melograno, 2001)
– GSA VI, Dolomiti d’Ampezzo,Oetztal, Stubai, Zillertal (con Marco Milani e Federico Raiser, Priuli&Verlucca Editori/Edizioni Melograno, 2002)
– Die Alpen: Giganten der Natur (con Reinhold Messner, Marco Milani, Federico Raiser). In tedesco, Gondrom Verlag, 2002
– Le Alpi a 360° (Priuli&Verlucca Editori, 2003). Traduzioni: francese, tedesco
– GSA VIII, Dolomiti Orientali, Alpi Carniche e Giulie, Tauri (con Marco Milani e Federico Raiser, Priuli&Verlucca Editori/Edizioni Melograno, 2003)
– Le Alpi (con Marco Milani, La Stampa/Priuli&Verlucca Editori, 2004). Traduzioni: francese
– K2, uomini, esplorazioni, imprese (con Carlo Alberto Pinelli e Leonardo Bizzaro, De Agostini, 2004)
– MPB, Monte Bianco (con Marco Milani, Priuli&Verlucca con La Stampa, 2006)
– MPB, Monte Rosa e Cervino (con Marco Milani, Priuli&Verlucca con La Stampa, 2006)
– MPB, Gran Paradiso (con Marco Milani, Priuli&Verlucca con La Stampa, 2006)
– MPB, Alpi Marittime e Monviso (con Marco Milani, Priuli&Verlucca con La Stampa, 2006)
– MPB, Dolomiti Trentine (con Marco Milani, Priuli&Verlucca con La Stampa, 2006)
– MPB, Dolomiti del Sud Tirolo (con Marco Milani, Priuli&Verlucca con La Stampa, 2006)
– MPB, Dolomiti Bellunesi (con Marco Milani, Priuli&Verlucca con La Stampa, 2006)
– Le Sette Cime (Fabbri Editori, 2006). Traduzioni: francese, tedesco, spagnolo, ceco
– Dolomiti e Calcari di Nord-est (CDA&Vivalda, 2007)
– Dolomiti Orizzonte 3000 (con Paolo Lazzarin, Panorama, 2008). Traduzioni: tedesco
– Le Pale di San Lucano, lo Yosemite delle Dolomiti (Nuovi Sentieri Editore, 2008)
– MPB, Everest (con Alessandra Raggio, Priuli&Verlucca/la Stampa, 2008)
– MPB, K2 (con Alessandra Raggio, Priuli&Verlucca/la Stampa, 2008)
– MPB, Nanga Parbat (con Alessandra Raggio, Priuli&Verlucca/la Stampa, 2008)
– MPB, Annapurna (con Alessandra Raggio, Priuli&Verlucca/la Stampa, 2008)
– Cassin – Cento volti di un grande alpinista (con Daniele Redaelli e Laura Melesi, Bellavite Editore, 2008)
– La verità obliqua di Severino Casara (con Italo Zandonella Callegher, Priuli&Verlucca, 2009)
– Rifiuti Verticali (con Mario Pinoli, Alpine Studio, 2012)
– Maestri delle Altezze (con Alessandra Raggio, Guide Alpine di Ayas, 2012)
– Insieme in Vetta (con Alessandra Raggio, Mondadori, 2013). Traduzioni: francese
– La Pietra dei Sogni, Versante Sud, 2014
– Guide e Clienti: stessa corda, stessa passione (con Paolo Ascenzi), Nuovi Sentieri, 2015
– Brenva 1865 (con Paolo Ascenzi), Alpine Studio, 2015

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button